Li avevano "lasciati" con Rocco finalmente sveglio dopo un delicato intervento chirurgico; Cris, Vale e Toni dimessi dall'ospedale e la disperata corsa, in sedia a rotelle, di Leo per raggiungere Cris e dichiararle il suo amore. Scena conclusasi, quasi come se ci fosse il lieto fine, con un immancabile bacio. Li hanno ritrovati nell'ex biblioteca del "loro" ospedale. I piccoli degenti della clinica pediatrica De Marchi di Milano hanno avuto l'opportunità di incontrare i loro beniamini: i componenti del cast che ha dato vita alla fiction "Braccialetti rossi" andata in onda su Rai Uno.

Emozionati, increduli, i piccoli ricoverati nella clinica lombarda hanno ascoltato le parole di Cris, hanno riso con Toni e si sono stupiti di aver conosciuto un Leo - il leader - dalla folta capigliatura.

Fra di loro, c'era anche Davide che, nella fiction, ha perso la vita sotto i ferri per un'operazione al cuore. Domande, sorrisi ed emozioni hanno reso particolarissimo l'incontro. E "Watankaaaaaaaaaaaaaa" è stato, naturalmente, il grido di battaglia che ha dato il via ai saluti fra i giovani attori, che con le loro interpretazioni hanno saputo toccare le corde dell'anima, e i bambini ricoverati che hanno avuto la possibilità di scoprire quanto talvolta la fiction possa essere sovrapponibile alla realtà.

"Braccialetti rossi" è una fortunata mini serie tv andata in onda dal 26 gennaio al 2 marzo. Sei ragazzini, ammalati, hanno saputo unire le loro solitudini, facendo emozionare e piangere gli spettatori. Adesso, si conosce già la trama - per niente felice - della seconda serie.

Leo, (nella vita Carmine Buschini) era ed è, il leader: pronto a dare sostegno ed aiuto a chiunque, fra le corsie dell'ospedale, si trova in evidente difficoltà. Vale resta il vice leader. È timido e sognatore, ama disegnare e chissà se anche nella seconda edizione avrà una cotta per la bella Cris. Entrambi hanno avuto il tumore ed hanno subito l'asportazione di una gamba.

Vale sembra guarito, tant'è che è stato dimesso. A Leo, invece, i medici hanno diagnosticato un altro tumore ed ha dovuto sottoporsi ad un nuovo, devastante, ciclo di chemioterapia.

Quando i suoi amici hanno lasciato l'ospedale, lui è rimasto nel piazzale assieme a Rocco. Rocco, l'imprescindibile, - interpretato da Lorenzo Guidi - si è risvegliato, dopo un delicato intervento chirurgico alla testa, dopo un coma di otto mesi.

Cris, la ragazza, - nella vita, Aurora Ruffino - è rimasta a lungo in ospedale per problemi con l'alimentazione. È stata dimessa quando i medici hanno notato che prendeva peso. E la ragazzina ha iniziato a mangiare grazie all'amicizia, all'affetto degli altri del gruppo.

Toni - il Furbo - ossia Pio Luigi Piscitelli, con quel suo particolarissimo accento napoletano e un allegro modo di esprimersi, ha fatto emozionare invece quando - grazie alla mamma di Vale che è un avvocato - è riuscito a tornare a casa del nonno. Il nonno aveva rischiato di perdere la sua tutela dopo che il ragazzino aveva avuto un incidente stradale con una moto presa di nascosto. Nella nuova serie, non ci sarà fisicamente, ma tornerà come spirito, Davide - il Bello - ossia Mirko Trovato che ha perso la vita, per problemi al cuore, durante un non riuscito intervento chirurgico.

Segui la pagina Serie TV
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!