L'ultimo successo dei Dear Jack si intitola "La pioggia è uno stato d'animo", e stando alla reazione avuta dall'attore comico Jerry Calà il suo, di stato d'animo, dev'essere piuttosto negativo. Il celebre cabarettista, infatti, ha puntato il dito contro la band lanciata da "Amici", accusandola di aver copiato una battuta da lui recitata all'interno del film "Vita Smeralda", risalente al 2006. Non si tratterebbe, dunque, di un vero e proprio plagio, ma di una copia "grammaticale" da parte dei Dear Jack.

La frase incriminata, secondo Jerry Calà, è questa: "In estate tutto accade più velocemente perché l'estate non è una stagione ma uno stato d'animo". Dunque, Alessio Bernabei e la sua band, nello scrivere il testo del loro ultimo brano, avrebbero preso questa battuta, e l'avrebbero plasmata e modificata per fare della pioggia il loro stato d'animo. Il 63enne attore e regista catanese, ha preso molto sul serio la questione e ha anche realizzato un video, indirizzato ai Dear Jack in cui spiega le sue ragioni. Non va per il sottile, nelle sue dichiarazioni, Jerry Calà, facendo prima finta di non conoscere il gruppo, poi esclamando: "Sono dei copioni! Sono anni che dico che l'estate non è una stagione, è uno stato d'animo".

Dunque, piovono critiche sul gruppo classificatosi secondo ad "Amici 13" e vincitore di un disco di platino. Dopo essere stati accusati di aver cantato in playback, deludendo non poco i fans, Alessio Bernabei e la sua band sono stati anche attaccati da Jerry Calà di non essere per niente originali nella composizione dei loro brani. Ma i Dear Jack non hanno incassato in silenzio e hanno deciso di rendere pan per focaccia al celebre attore e regista, realizzando anche loro un video e pubblicandolo su Facebook.

Con pungente ironia, i ragazzi hanno replicato a Calà affermando che il loro non è stato un plagio, ma un "omaggio" e, sarcasticamente, hanno scherzato dicendo: "il nostro prossimo singolo si chiamerà Libidine". Infine, giusto per non tralasciare nulla, i Dear Jack hanno anche risposto al cabarettista, il quale aveva insinuato che la band fosse famosa esclusivamente per il successo che avrebbe sul pubblico femminile, con un'ultima frecciata: "Noi non siamo belli, piacciamo!".

Segui la pagina Gossip
Segui
Segui la pagina Amici Di Maria
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!