Dopo anni di idillio, il rapporto professionale tra Emilio Fede e Mediaset si sta concludendo nel peggiore dei modi. Complice lo scandalo per il presunto ricatto orchestrato dal giornalista siciliano, il quale avrebbe provato a far finire nell'occhio del ciclone il direttore generale dell'informazione dell'azienda televisiva, Mauro Crippa, con un fotomontaggio "hot", ormai siamo ai ferri corti e l'ultimo tassello di questa rottura riguarda il licenziamento annunciato da Mediaset, ma smentito categoricamente dall'ex direttore del Tg4.

Lo scontro è iniziato quando il quotidiano "La Stampa" ha anticipato la notizia secondo la quale Mediaset avrebbe comunicato a Fede la fine della collaborazione professionale, chiedendogli anche di lasciare, entro un mese, la casa in zona Milano 2 offerta dalla stessa azienda televisiva. Neanche il tempo di pubblicare l'indiscrezione, che l'83 enne giornalista è intervenuto per smentire qualsiasi tipo di licenziamento da Mediaset. Emilio Fede, infatti, ha ribadito che il contratto in scadenza nel giugno del 2015 è ancora valido, dunque lui farebbe ancora parte dell'azienda di Silvio Berlusconi. In merito all'appartamento che dovrebbe lasciare al più presto, il noto giornalista ricorda con decisione che la concessione di quella casa è prevista dal contratto di lavoro: "del resto, sono stato direttore di Retequattro". Per quanto riguarda le voci secondo cui graverebbe in difficili condizioni economiche che gli impedirebbero anche di pagare le bollette di energia elettrica, gas e quant'altro, Fede non ha voluto commentarle, definendole: "volgari pettegolezzi".

Dopo l'intervento di Emilio Fede, Mediaset non ha perso tempo e ha diffuso, tramite un suo portavoce, la notizia che conferma la fine del rapporto professionale con l'ex direttore del Tg4 a partire dal 31 ottobre del 2014. Dunque, stando a quanto sostenuto dall'azienda televisiva, Fede sarebbe già disoccupato, ma nonostante ciò il giallo non si è ancora risolto perché il giornalista sottolinea come non gli sia arrivata mai, dai vertici Mediaset, una comunicazione di questo tipo.