La prima puntata della seconda stagione di Velvet, andata in onda mercoledì 11 marzo ha registrato un buon inizio di ascolti, con oltre 3 milioni e mezzo di telespettatori e il 12, 98% di share. Soddisfatti in casa Rai? Forse ci si aspettava di più, vista l'attesa di questa fiction, ma bisogna anche valutare il contesto e le altre programmazioni. Velvet nella sua prima puntata ha dovuto vedersela con The Voice, che ha già un certo seguito, e con la Champions su Italia 1, e il calcio si sa ha un buon seguito.

Velvet prima puntata ecco cosa abbiamo visto

Alberto e Cristina di ritorno dal viaggio di nozze trovano delle sorprese, e non sono tutte belle, anzi.

La prima riguarda la sparizione di Raoul De La Riva, lo stilista sembra scomparso nel nulla, dopo l'impegno preso con Alberto e la galleria, quello di realizzare una nuova collezione senza ricevere alcun compenso. Tutti lo cercano ma Cristina, insieme al fratello, è a conoscenza della sparizione, anzi è stata proprio lei a consigliare allo stilista di lasciare la Velvet per risolvere i problemi legati all'accusa di plagio. Alberto va su tutte le furie, si sente tradito dalla moglie e si rifugia in un bar per bere in compagnia di Mateo. Altra novità riguarda il potere assunto da Enrique in merito alla direzione della galleria, è il fratello di Cristina ad avere le redini, essendo il maggiore azionista, e quindi può decidere le sorti della Velvet, sottoscrivendo un accordo che prevede che la casa di moda realizzi divise per hostess.

I migliori video del giorno

Alberto si ribella e sconfortato va dall'unica donna che lo ha sempre amato, Ana. E' lei ad incoraggiarlo e a fargli notare che l'investimento non è poi così sbagliato.

La parola ai fan Velvet

I telespettatori che non vedevano l'ora che tornasse la seconda serie di Velvet si sono detti soddisfatti e non vedono l'ora di vedere ancora insieme Alberto e Ana. Chi ha già visto la seconda serie in spagnolo tranquillizza gli altri, saranno tante le sorprese che la nuova serie di Velvet ha riservato. Non ci resta che attendere.