Su La7 è in arrivo un appuntamento televisivo da non perdere: la fiction "Amare per sempre" pluripremiata in Spagna. Verrà trasmessa dal lunedì al venerdì alle 17 dal 13 aprile e farà sicuramente parlare di sé. Questa soap opera spagnola, il cui titolo originale è Amar en tiempos revueltos cioè Amare in tempi turbolenti, in Spagna è considerata la regina delle telenovele. Dopo l'enorme successo delle altre proposte dello stesso genere televisivo, come ad esempio Il Segreto in onda su Canale 5 o di Velvet su Rai 1, si attende lo stesso riscontro del pubblico anche per la proposta di La7, che mandarà in onda la soap in esclusiva. Il successo in patria è stato grande, Amare per sempre ha ottenuto ascolti record ed è stato premiato con numerosi premi televisivi, i suoi attori sono ormai delle star e la soap è stata esportata con successo in diversi Paesi esteri.

Al centro della serie ruotano le storie di due grandi famiglie, i ricchi Rivas e gli umili Garcia, e quattro personaggi principali, Ana Rivas interpretata da Marina San José, Teresa Garcia da Carlota Olcina, Alfonso Garcia interpretato da Alex Garcia e Hector Perea dall'attore Juvier Collado.

La trama: Madrid, 1950. La famiglia Rivas è proprietaria del più grande centro commerciale della città, i Grandi Magazzini Rivas, Ana l'ereditiera vuole però fare esperienza e decide di cambiare identità e lavorare come semplice dipendente nell'azienda di famiglia. La sua collega Teresa, con la quale Ana fa subito amicizia, vive una situazione disagiata: suo padre Pascual è da poco uscito di galera ed è in lite con l'altro figlio Alfonso. Una sera Teresa viene aggredita, sull'accaduto indaga il poliziotto Hector Perea, tra i due nascerà un legame sempre più forte.

I migliori video del giorno

Alfonso e Ana si conoscono tramite Teresa e subito anche tra loro scatta una forte attrazione.

Per calarsi nei panni dei personaggi e nell'epoca storica in cui è anbientata la serie TV, gli attori hanno dichiarato di aver visionato numerosi filmeti d'epoca e di essersi documentati su come si viveva e si lavorava allora. Uno studio dettagliato sul mestiere del poliziotto, ad esempio, lo ha fatto l'interprete Collado, che ha dovuto cambiare di sé anche l'aspetto, tagliando i capelli secondo la moda anni '50 e vestendo abiti eleganti ai quali, dichiara, è poco abituato: "Quando mi sono guardato allo specchio nei panni di Hector non mi sono riconosciuto!". Invece Carlota Olcina dice della sua preparazione al ruolo di Teresa: "Ho parlato a lungo con mia nonna che negli anni '50 aveva l'età del mio personaggio". Se sei interessato a notizie come questa clicca su Segui (in cima all'articolo accanto al nome dell'autore) per non perdere le prossime news.