Dopo anni in cui Maria De Filippi aveva dato grande risalto al trono over a Uomini e donne con diversi appuntamenti settimanali dedicati a dame e cavalieri, tra la fine dell' anno 2014 e gli inizi del 2015 si era registrata un'inversione di tendenza; probabilmente il pubblico soffriva la presenza dei "senatori" della trasmissione (Giuliano, Antonio, Barbara ovvero molti dei protagonisti che si erano avvicendati nel corso degli anni ed avevanoo appassionato il pubblico.

L'inversione di tendenza era corrisposta all'aumento dell'audience del trono classico, probabilmente forte della presenza di Jonas Berami, attore del Segreto (seguitissimo dal pubblico di Canale 5) ma anche degli altri due tronisti suoi colleghi di "trono".

Le scelte del trono classico verso la fine di gennaio, sono coincise con l'inizio di una nuova storia all'interno del trono over, protagonista una veterana, Gemma Galgani, in cerca dell'amore, ma costantemente delusa dai corteggiatori che si sono sempre rivelati poco interessati a lei, quanto più inclini al fattore mediatico. Non ultimo Giorgio Manetti, signore di bell'aspetto, che ha iniziato una relazione con Gemma basata su una sorta di libertà di cui lui si è fatto più volte portavoce, citando e dando in dono alla dama il libro che rappresenta il suo "modus vivendi", ovvero "Il gabbiano Jonathan Livingston" per rendere ancora una volta chiaro il concetto per chi non l'avesse compreso.

Non sono mancate nel corso delle puntate intromissioni da parte di terzi, tra tutte l'acerrima nemica di Gemma, Alba, che ha tentato invano di conoscere Giorgio; a lei si sono aggiunte altre donne venute a corteggiarlo, sperando di avere la meglio.

I migliori video del giorno

Gem, in qualche modo è riuscita ad avere la preferenza di George, o almeno in questo momento. Riuscirà a far breccia nel cuore del bel fiorentino? Per adesso è riuscita a far salire gli ascolti, appassionando il pubblico che tifa in quella che possiamo definire una (non) coppia che con buona pace di Maria e dell'audience, potrebbe divenirlo a breve.