La prossima volta che vedremo Stephen Amell nelle vesti di supereroe sarà in Arrow 4 nei panni di Green Arrow. E' trascorso molto tempo, e Oliver Queen alla fine dei giochi, come ricorderete dalla fine di Arrow 3, si è alienato completamente da tutti coloro che lo circondavano. Ma come farà esattamente a diventare qualcosa di diverso da lui ? Per fare maggiore chiarezza sulla quarta stagione di Arrow, Amell è stato intervistato da ComicBook al Comic-Con di San Diego. Una domanda molto interessante posta ad Amell riguarda il rapporto di odio-amicizia che ha condizionato Oliver e Nyssa; più nello specifico, gli è stato chiesto se il suo personaggio sarà ancora in qualche modo legato alla figlia di Ra's Al Ghul.

Questa la sua risposta: 'Penso che ci sia un'insolita tregua fra loro, relativa al fatto che ho ucciso suo padre e l'unica ragione del suo malcontento era legata al fatto che avrebbe voluto dare lei il colpo di grazia. Tuttavia, alla fine ho reso il suo nemico mortale capo della Lega degli Assassini, dunque quando la rivedrò dubito che saranno tutte rose e fiori'.

Mentre nella stagione terza il tema principale è stato quello relativo all'identità, Arrow 4 si dedicherà alla magia e al misticismo. Oliver farà capire fin dai primi episodi che è qualcosa che in passato ha già affrontato, quindi i flashback avranno un ruolo fondamentale per lui anche questa volta. Malcolm Merlyn figura adesso come il nuovo capo della Lega degli Assassini, la nuova testa del demone.

Ecco cosa pensa l'attore a riguardo: 'Certo, non credo che questo sia un'affare che Oliver abbia accettato volentieri, proprio come non avrebbe voluto rapire la moglie di Diggle, ma se l'ha fatto è perchè il fine giustifica i mezzi'. In definitiva, se Oliver ritornerà a Starling City sarà perchè i nuovi villains minacceranno la città in pericolo di morte imminente, come al solito.

In definitiva, è stato domandato all'interprete di Arrow se il nuovo Oliver Queen agirà da giustiziere come ai vecchi tempi o se da eroe ed in quanto tale, dunque, come un modello da imitare. Amell con molta discrezione ha concluso dicendo: 'Quando Oliver rientrerà a Starling City, sarà un ragazzo differente.

Solitamente il supereroe si pone come fonte d'ispirazione ma Arrow non può essere tale perchè è morto, quindi se ci sarà una nuova versione di questo eroe, si spera che possa rispecchiarsi come un modello per le persone che lo supportano. Questo è il principio ideologico di base dietro alla figura dei supereroi, ovvero far credere che siano qualcosa più grande di loro'.

Segui la pagina Serie TV
Segui
Segui la pagina Anticipazioni Tv
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!