Annuncio
Annuncio

In queste ultime ore, Gianni Morandi è finito al centro del gossip. Il cantante si è recato con la moglie e la sorella a Scandicci (provincia di Firenze) per trovare sua zia. Dopo aver parcheggiato il suo suv nel quartiere delle Bagnese, l'artista si è immediatamente recato a casa della zia, dato che era da molto tempo che non la vedeva. Dopo aver trascorso un paio d'ore a casa dell'anziana, il cantante ha proposto alla moglie e alla sorella di fare una passeggiata sui lungarni. Così, i tre si sono incamminati per trascorrere un po' di tempo insieme, quando all'improvviso è accaduto qualcosa di sconvolgente: Gianni Morandi si è accorto che la sua auto non c'era più! 

Non riuscendo più a trovare la sua Audi, l'artista ha pensato che l'autovettura fosse stata rubata.

Annuncio

Le forze dell'ordine hanno subito rassicurato Gianni Morandi, spiegandogli che la sua auto era stata rimossa dai vigli urbani. La pubblica sicurezza ha svelato al cantante che alcuni cittadini hanno telefonato alla stazione di polizia, perché la sua automobile occupava un passo carrabile. Una volta resosi conto dello sbaglio, Gianni Morandi si è immediatamente scusato con le autorità e ha provveduto a pagare la multa prevista. Dopo aver sistemato questa incresciosa situazione, il cantante ha proposto alle forze dell'ordine di immortalare il loro casuale incontro con un selfie. La pubblica sicurezza ha accettato con gioia l'invito dell'artista, facendosi fotografare tutti insieme, all'interno della caserma. 

La reazione dei fan

Dopo aver saputo della disavventura, molti fan hanno riempito la pagina Facebook di Gianni Morandi con messaggi di conforto.

Annuncio
I migliori video del giorno

Altri invece, hanno chiesto direttamente al loro beniamino il motivo che ha spinto i vigili urbani a sequestrare la sua auto. Il celebre cantante e conduttore ha risposto alle domande dei fan con straordinaria gentilezza, disponibilità e simpatia. L'artista sui social ha sottolineato che i vigili urbani hanno semplicemente svolto il loro lavoro e che non c'è motivo di preoccuparsi.