Mentre in Rai si gongola per i successi del nuovo "Rischiatutto", la rivoluzione dell'amministratore delegato Antonio Campo dall'Orto è giunta al suo culmine. È stato presentato al Cda il nuovo piano industriale che potrebbe essere già in atto nella prossima estate o in autunno e che porterà alla riduzione delle edizioni di TG1, TG2 e TG3 (che sono in tutto 27, tra cui 15 principali e 12 edizioni flash) per dare più spazio a Rai News diretta da Antonio di Bella. In estate potrebbero chiudere le edizioni delle ore 11 e delle ore 16.30 del TG1, quella delle ore 18:15 del TG2 (in favore di una probabile edizione di un'ora del tg di Rai Sport), e quella delle ore 12 del TG3 (trasmessa da Milano).

Inoltre verranno tagliati due canali che molto probabilmente saranno Rai Scuola (che forse sarà trasferita sul web) e Rai Sport 2 (molto probabilmente dopo le olimpiadi di Rio 2016).

E intanto la Rai dopo il David, potrebbe perdere il Palio di Siena?

Da qualche giorno sono usciti i palinsesti estivi, e la sorpresa clamorosa è che sul palinsesto di Rai 2 non ci sono i due classici appuntamenti con il Palio di Siena del 2 luglio e del 16 agosto. Ciò nonostante la Rai avesse firmato un contratto con il Consorzio per la tutela del Palio di Siena fino al 2017, anche se allora a firmarlo era la vecchia dirigenza composta dal presidente Tarantola e dal dg Luigi Gubitosi. Ora che la dirigenza Rai è cambiata, non si esclude che per motivi di budget (o per altro) si possa rinunciare alla diretta della storica manifestazione senese che la Tv di Stato l'ha tradita per ben tre volte (nel 1994 con il Palio del 2 Luglio trasmesso da Canale 5, nel 1995 con il Palio del 2 Luglio trasmesso anch'esso da Canale 5 e il Palio del 16 agosto trasmesso da Telemontecarlo).

Attualmente nel palinsesto di Rai 2 per il 2 luglio ci sono le prove ufficiali del Gran Premio d'Austria, mentre per il 16 agosto ci sono le Olimpiadi di Rio.

Dopo la perdita del David di Donatello in favore di Sky, la Rai rischia di perdere un altro appuntamento storico;come sono lontane le telecronache di Paolo Frajese, tutto ciò nonostante un contratto per la trasmissione in diretta della manifestazione senese fino al 2017, e il presidente del Consorzio per la tutela del Palio di Siena abbia chiesto un comunicato ufficiale della Rai che confermi la trasmissione della manifestazione senese anche per il 2016.

E intanto Mediaset, Sky e La7 sono alla finestra in caso di rinuncia Rai al Palio.

Segui la pagina Serie TV
Segui
Segui la pagina Anticipazioni Tv
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!