Giorgia Surina è stata operata per un tumore benigno. E' stata la stessa attrice a dare la notizia sul proprio profilo Istangram.I molti fans dell'ex Vj di Mtv si erano preoccupati dopo aver visto sul social network alcune foto che la ritraevano in un letto d'ospedale.

Bollettino social

Giorgia Surina, al termine dell'operazione, ha scritto, sempre su Istangram, un "bollettino" del suo stato di salute, rassicurando i fans. L'operazione è, infatti, perfettamente riuscita. L'ex Vj ha poi colto l'occasione per schierarsi a favore della prevenzione, invitando i suoi followers a sottoporsi a controlli preventivi, onde evitare spiacevoli sorprese.

Proprio grazie ad un controllo di routine, è stato scoperto il tumore benigno dell'artista. Da qui la scelta di un intervento immediato.

La fiction e la realtà

GiorgiaSurina si è operata proprio il giorno in cui, su Rai uno, andava in onda la fiction da lei interpretata, Non dirlo al mio capo, che comprende nel cast, tra gli altri, Vanessa Incontrada. Sul piccolo schermo la Surina interpreta un avvocato in carriera e con pochi scrupoli, l'esatto opposto del carattere solare dell'attrice.

Una carriera col sorriso tra le labbra

Giorgia Surina ha iniziato la sua carriera su Junior Tv, ma inizia a farsi notare nel 1998 su Mtv. Inizia conducendo Hitlist Italia per poi passare a TRL. Successivamente inizia la carriera di attrice e conduttrice a tutto tondo, presentando anche due edizioni di Zelig Off.

A settembre del 2005 posa senza veliper la rivista Max, decidendo di mostrare il proprio lato sensuale. Nel 2006 recita nel suo film di maggior successo, Notte prima degli esami, per la regia di Fausto Brizzi.

Periodo poco felice

Gli ultimi due anni non sono stati particolarmente felici per la Surina, dal punto di vista personale.

Nel febbraio 2014, infatti, è naufragato il suo matrimonio con l'attore Nicolas Vaporidis, avvenimento che lei stessa ha definito scioccante. I due si erano sposati nemmeno due anni prima, con rito civile, a Milano e Mykonos. Ora questo tumore, comunque risolto senza conseguenze, per fortuna.