Lo abbiamo visto in una piccola scena della serie Gomorra, trasmessa su Sky Atlantic, il piccolo Nicola Marino. Nessuno sa, però, che il giovane attore, di soli 10 anni, è in realtà il figlio di un noto boss scissionista di Scampia. Si tratta di Gaetano Marino "McKay", così soprannominato per la somiglianza del padre al personaggio di una serie televisiva americana.

Una piccola parte nella serie Gomorra

Il giovane Nicola, caso vuole, interpreta un ruolo nella serie televisiva "Gomorra", basata proprio sulla criminalità napoletana, in particolare sulla storia di Scampia e Secondigliano.

Il giovane attore, nella Serie TV, si trova ad entrare nelle grazie del boss Gabriele "'o principe", il quale, vedendo il bambino isolato, gli regala un bracciale di valore. Ironia della sorte, Nicola interpreta proprio un bambino che si trova in una piazza di spaccio, durante la lotta tra camorristi; evento che ricorda molto il passato del padre.

La storia dei McKay

Gaetano Marino, padre del piccolo Nicola, fu assassinato nel 2012 mentre era in vacanza con la moglie e i figli.

Insieme al fratello Gennaro, faceva capo agli Scissionisti che nel 2000 si rivoltarono contro i Di Lauro, una guerra che provocò tantissime morti. Gennaro fu arrestato e tuttora è in carcere, mentre Gaetano era soprannominato "moncherino" poichè non aveva le mani, perse mentre era intento a piazzare una bomba sotto la casa di un boss rivale.

Gaetano McKay e i suoi figli

Nel 2010 la prima figlia di Gaetano McKay, Mary, partecipa ad un programma di musica su Raidue, condotto da Lorena Bianchetti.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie TV Anticipazioni Tv

La bambina, all'epoca, oltre a cantare una canzone dedicò una lettera al padre. In seguito a questo gesto, la presentatrice, non essendo a conoscenza di chi fosse il padre, le disse di andarlo a salutare in platea. Un gesto che lasciò il pubblico senza parole, in particolare Roberto Saviano espose la sua opinione su un social network, affermando che fosse un invito inopportuno e probabilmente condizionato dal ruolo malavitoso del boss.

Ancora una volta vediamo uno dei figli del boss in televisione, ma nei panni di un piccolo attore.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto