Ieri sera, martedì 30 maggio 2016, è stata trasmessa in prima visione sun SkyAtlantic la quarta puntata della fiction Gomorra 2 in prima visione assoluta, composta dagli episodi 7 e 8. Anche in questi due nuovi appuntamenti non sono mancati i grandi colpi di scena che hannolasciato gli spettatori con fiato sospeso fino alla fina.

Due nuovi morti nella seconda serie di Gomorra

Nel dettaglio la trama degli episodi 7 e 8 di questa seconda stagione rivelano che abbiamo assistito alla morte di altri due protagonisti della fiction: trattasi de O'Principe e O'Nano, entrambi trucidati con colpi di arma da fuoco.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Serie TV

Nel dettaglio vi diciamo che dietro la morte de o'Principe si nasconde si nasconde il volto di don Piero Savastano: è stato proprio lui a dare il colpo finale all'uomo, quello che l'ha ammazzato definitivamente.

Il motivo di tale uccisioni? Far sì che iniziasse una lotta intestina che facesse fuori, l'uno dopo l'altro, tutti i suoi nemici. Con queste due morti, vedremo che nel corso delle prossime puntate di Gomorra 2, che tra l'altro sono anche le u,time di questa stagione, assisteremo ad una vera e propria ascesa al potere del clan Savastano, sempre più forte e potente.

Streaming Gomorra 2 episodi 7 e 8

Intanto se ieri sera 30 maggio vi foste persi la quarta puntata di Gomorra 2 in prima visione assoluta, vi ricordiamo che potete rivederla in replica streaming online (se siete abbonati) grazie all'applicazione gratuita Sky Go, che vi permetterà di rivedere gli episodi 7 e 8 in streaming in qualunque momento lo desiderate sia da pc che da tablet. Le repliche di questo quarto appuntamento saranno trasmesse diverse volte anche su di SkyAtlantic: per questo vi consigliamo di tenere sotto controllo la Guida Tv del canale.

I migliori video del giorno

Sarà possibile rivedere la quarta puntata di Gomorra 2 di ieri anche in streaming gratis grazie alla paittaforma streaming SkyOnline, la quale permette a tutti i nuovi clienti di vedere le puntate trasmesse fino a questo momento senza dover sottoscrivere un abbonamento, bensì solo iscrivendosi alla piattaforma della pay tv online.