Reduce dal rilascio del lead-single 'Make Me' e diversi singoli promozionali estratti dal nuovo album '#Glory', in uscita oggi, Britney Spears è ufficialmente ritornata sulle scene musicali. Lo scorso 17 Agosto, la cantante di 'Piece Of Me' si è esibita sul palco del 'Britney: Piece Of Me' show di Las Vegas, durante il quale ha presentato i  nuovi singoli 'Make Me' e 'Do You Wanna Come Over?'.

Britney vs. Blackout

In una recente intervista rilasciata a 'UK paper Metro', LeAnn Rimes, cantante di 'Can't Fight The Moonlight' ha parlato di Britney Spears e di problemi psicofisici. LeAnn ha confessato di essersi trovata nei panni di Britney, ''anche se non proprio nella medesima condizione di radersi la testa a zero...'' ''La capisco. Non sono arrivata a compiere quel suo gesto estremo, ma ho provato lo stesso dolore.''

 

Siamo a quasi 10 anni di distanza dal 'Blackout' di Britney Spears, avvenuto in un salone di bellezza situato a Tarzana (LA; California), un momento buio che successivamente vide Britney sfogarsi a suon di ombrellate date ad un'auto di paparazzi.

Pubblicità

Non le è mai importato di essere la numero '1', a Britney Spears importa solo di essere felice; nel lontano 2007, accadeva uno dei gesti più epici che il mondo della Pop Culture ricordi.

Era il 16 Febbraio del 2007, quando una Britney accecata dalla rabbia, si rasò completamente la testa, dinanzi ad una spietata troupe di paparazzi. Le foto del 'folle gesto' fecero il giro del mondo, la proprietaria del salone dichiarò: ''Era evidente che fosse agitata e nervosa; quando mi rifiutai di accontentare la sua richiesta, impugnò il rasoio di sua spontanea volontà, e fece tutto da sola.

E con un sorriso alienato, mi guardò allo specchio e mi disse: "Mia madre si arrabbierà molto''.

Britney Spears dichiarò ai microfoni di MTV: ''C'è molta gente che si rasa i capelli, e per quanto fosse un momento davvero duro, per me, quella era una forma di ribellione, volevo sentirmi libera e liberarmi da tutto quello che mi stava accadendo.'' Britney messa alla prova con se stessa, comincia a ribellarsi all'ipocrisia dei mass-media e alla pressione dell'occhio pubblico.

Nel 2007, 'La Principessa del Pop' crolla davanti allo sguardo benevolo del pubblico americano, sotto il peso del successo, della fama planetaria, della solitudine e delle scelte sbagliate, tra cui l'uso-abuso di stupefacenti e psicofarmaci, e un matrimonio con Kevin Federline rivelatosi fallimentare, in un oblio che rende il 'Blackout' (2007), il peggiore anno della sua vita ma anche l'album più influente nella storia della musica, dopo 'Thriller' di Michael Jackson. Il 28 Agosto, Britney salirà sul palco dei 'Video Music Awards', che nel 2007 la vedeva ricevere pesanti critiche per la performance di 'Gimme More'.

Pubblicità

 

La rete televisiva, 'MTV', ha già reso pubblico lo spot dei 'VMA 2016': ''Prima che tu te ne accorga, it's Britney, Bxxch!'' 

Ms Spears rinasce, con 'GLORY'!

'Glory', targato Britney Spears, è in uscita oggi, 26 Agosto, e figura come 'album più prenotato' in Italia.

Recentemente, uno store di Musica, in Messico, ha consentito la vendita dell'album, in netto anticipo rispetto alla data di release stabilita.

Tale atto illecito ha permesso il 'leak' ai danni di 'Glory', il cui contenuto -'17 canzoni in 'deluxe version'- è finito ovunque.

Ad oggi, Glory registra già oltre 200 milioni di 'download illegali'. Ms Spears intanto riceve recensioni molto soddisfacenti, da pubblico e critica: 'Glory' si presenta, al primo ascolto, come una Rivoluzione Latin-Pop, che vede Britney cantare anche in Spagnolo e Francese, nelle tracce 'Change your mind (No seas cortés)' e 'Coupure électrique'; quest'ultimo titolo, l'equivalente francese di 'Blackout' (termine inglese), è un'ode co-scritta da Britney, dedicata al momento più duro della sua vita, vissuto in solitudine.

Pubblicità

 

Ai primi sondaggi, 'Love Me Down' emerge, intanto, come la hit più amata, di 'Glory'; L'album è ascoltabile per intero, su Spotify!