Ieri sabato 3 settembre è andata in onda l'ultima puntata di Legami. Gli ultimissimi secondi della telenovela hanno avuto per protagonista, parallelamente, Diana ed il becchino che avrebbe dovuto disotterrarla, su accordo preso qualche ora prima. La morte di Diana ha sconvolto tutti, eccetto quelli che già sapevano che Marta sarebbe comunque uscita di scena dopo essere stata chiusa nella bara voluta da Graciete, l'unica ad immaginare e volere un funerale per la dark lady della soap opera lusitana. Prima di proseguire la lettura, qui trovate l'approfondimento sulla bufala riguardante la cancellazione di Legami

L'ultimo respiro di Diana

La replica dell'ultima puntata di ieri 3 settembre di Legami è disponibile in streaming su Rai Replay, sezione del sito rai.tv.

Lo resterà fino a sabato prossimo, perlomeno in questa sezione del portale. Se volete invece rivedere le ultime puntate del mese di agosto (compreso l'episodio finale) potete fare riferimento alla sezione dedicata esclusivamente a Legami, scrivendo nella barra di ricerca google il nome della soap più la dicitura Rai. Cliccate quindi il primo risultato della ricerca e avrete accesso alle puntate integrali dal 1 agosto fino al 2 settembre. 

L'aspettavano tutti, ed è arrivata. La morte di Diana continuerà a far discutere per settimane. Giusto o sbagliato che la protagonista principale sia uscita di scena in questo modo? Tra l'altro portando altra morte con sé, il becchino ed il suo amico, anche se quest'ultimi - occorre ricordarlo - hanno fatto tutto da soli. Non erano evidentemente in condizioni di guidare lo scooter su cui sono saliti. 

Un errore mortale per tre persone quello del becchino: lui stesso, l'amico e Diana.

I migliori video del giorno

Il giovane stava per iniziare a disotterrare la bara contenente Marta. A "distrarlo" dal compito assegnatoli l'amico, con cui ha poi avuto un incidente. A decretare l'ora del decesso del poveretto lo stesso Joao, il quale non può immaginare che a debita distanza si sta consumando un'altra morte, decisamente più illustre, quella appunto di Diana. 

Graciete non saprà mai che è stata proprio lei a decretare la morte della figlia. Come Ines e Joao non sapranno mai che sono stati in pericolo fino all'ultimo e che la festa del piccolo Tiago si sarebbe potuta trasformare in una carneficina. Luisa, il giudice corrotto, si è lavata le mani, un po' come un personaggio biblico di capitale importanza. Chiamate su chiamate, quelle compiute da Diana per cercare di salvarsi. Alla fine ha chiamato il numero di emergenza, ma non ha avuto la forza di rispondere. Per lei ormai era troppo tardi. Per restare aggiornati sulle altre soap opera Rai e Mediaset cliccate Segui in alto a destra.