La nostra Monica Bellucci, per Emir Kusturica, è stata talmente paziente da buttarsi perfino in acque gelide tra le montagne serbe, affrontando scene spericolate su un set discontinuo per circa tre anni, ma in cambio ha avuto un gradito regalo. 'Per la prima volta nella mia carriera un ruolo 'adulto', quello di una donna matura (ma sexy) che si innamora, nonostante i segni del tempo e le rughe. Ne sono felice - spiega durante un'intervista all'ANSA - perché, se prima per il Cinema la sessualità e l'amore sono stati troppo spesso collegati alla prestanza fisica e alla gioventù, oggi è un concetto nuovo che non sempre coincide con l'età e la bellezza, ma con la magia e l'energia dell'innamoramento.'

Monica Bellucci si racconta

L'attrice, dopo aver partecipato all'ultimo 007, in 'Spectre', è ora protagonista del film diretto, scritto e interpretato da Emir Kusturica 'On the Milky Road', che in parte ha anche prodotto.

La Bellucci, nella storia, è promessa ad un potente signore della guerra durante il periodo del conflitto serbo, e perseguitata da un losco individuo (un generale della Nato); ma, quando ormai credeva fosse impossibile, si innamora perdutamente di un lattaio taciturno (la parte è interpretata dallo stesso regista) che ha visto atrocemente sterminare la sua famiglia.

Come in ogni film dal ritmo indiavolato di Kusturica, si tratta di un grande amore che si mette contro tutti e tutto: 'I protagonisti sono un uomo e una donna ormai maturi - racconta la Bellucci - dal vissuto intenso e doloroso, ormai rassegnati, spenti, senza più speranze per il futuro. Contro ogni loro pessimistica previsione, a un certo punto si incontrano e l'amore irrompe prepotentemente nei loro cuori, quasi come per magia.

I migliori video del giorno

Viviamo in un periodo storico effimero, dove non si lascia molto spazio ai sentimenti in generale: credere all'amore in quest'epoca fatta di superficialità - aggiunge l'attrice - mi sembra un importante messaggio'.   

Sul set l'attrice mostra i segni dell'età senza timore

Elegante e sensuale, Monica Bellucci racconta l'ultimo ruolo interpretato definendolo da 'lupa'. 'Sul set è stata una grande fatica: Kusturica è un regista, ma anche uno scrittore, architetto, musicista, uomo d'affari, pittore; un uomo eclettico che può cambiare in cinque minuti il copione. Con lui non hai alternative, o sei aperta o fuggi: è talmente perfezionista che, se un giorno non ha la luce giusta, sospende le riprese ed è primo a buttarsi nel fiume. Io, che sono piuttosto pigra, non ho potuto tirarmi indietro e quindi ho corso, saltato e preso freddo, ma ne è valsa la pena: gli sono grata, infatti, di aver avuto voglia di rappresentare donne non più giovanissime, in grado comunque di provocare il desiderio in un uomo, nonostante le rughe e gli altri segni del tempo'.

Monica Bellucci: 'Le rughe cominciano a piacermi' 

Durante le riprese del film, infatti, non ha avuto alcun timore di mostrare il suo corpo non più giovane in molte scene, ma comunque sensuale. 'La bellezza è un dono, ma poi resta in altre forme - continua la Bellucci - alle giovani che puntano solo su di essa dico che è sbagliato puntare solo su di essa; inutile quindi deprimersi quando cominciano ad apparire i primi segni dell'età; anzi, comincio a pensare che le rughe abbiano un certo fascino. In poche parole, o nutri anche l'anima oppure sei fottuta'. 

L'attrice, che compie 52 anni tra qualche settimana, su Paris Match è apparsa in copertina immersa nell'acqua e completamente nuda (sfacciatamente bella): 'Non sono io al naturale, è solo questione di luci' - ha dichiarato - e lo dimostro su un'altra copertina, Vogue, in cui sono stata ripresa con le borse sotto gli occhi, le rughe e l'aria piuttosto 'vissuta'; tuttavia, mi piaccio moltissimo lo stesso'.