Edson D'Alessandro ha commosso tutti nella puntata di "Tu si que vales". Il ragazzo brasiliano ha cantato "Jealous" di Labirinth, ma, oltre alla sua voce, è la sua storia personale ad aver colpito giudici e pubblico. La sua balbuzie, che lui stesso ha spiegato derivare dalla propria esperienza passata, è il sintomo fisiologico di una vita non facile. 

Geloso della famiglia

Edson D'Alessandro è stato il protagonista indiscusso della puntata di "Tu si que vales". Il ragazzo brasiliano, adottato da una famiglia italiana, si è presentato sul palco dello show e subito si è capito che, con sè, portava qualcosa di diverso. Ha iniziato balbettando e, quando ha spiegato i motivi per cui avrebbe cantato "Jealous" ha commosso tutti.

Nato in Brasile, da una famiglia povera, cacciato di casa a 4 dal nuovo compagno della madre, Edson ha vissuto per strada fino a che non è stato portato in una casa famiglia dai servizi sociali. All'età di nove anni è stato adottato da una famiglia italiana che lo ha portato nel nostro paese. La sua balbuzie emotiva è totalmente sparita nel momento in ci ha iniziato a cantare "Jealous". La sua voce, calda e profonda ha portato ad una standing ovation. Mara Venier, ha poi innescato il meccanismo che avrebbe potuto portarlo in finale e i quattro giudici hanno assecondato la volontà del pubblico.

Pass per la finale

Edson D'Alessandro è approdato direttamente alla finale di "Tu si que vales". Il capo della giuria popolare, Mara Venier, e i quattro giudici Rudi Zerbi, Maria De Filippi, Teo Mammuccari e Gerri Scotti hanno deciso di promuovere il cantante brasiliano dopo averlo sentito esibirsi in "Jealous", canzone di Labirinth.

I migliori video del giorno

Inutile dire che una forte spinta emotiva l'ha data la storia del ragazzo, adottato a nove anni da una famiglia italiana, dopo che a 4 era stato abbandonato per strada dalla propria. Quando sul palco è salito anche il padre del ragazzo, Raffaele, si è avuto l'apice della commozione. L'uomo ha definito Edson, il "dono più grande che il padreterno potesse farmi". A quel punto, la "balbuzie emotiva" del ragazzo ha lasciato spazio ai sorrisi e agli abbracci di tutti. Ora lo attende il gran finale del programma.