Situazione sempre più difficile per Gigi D'Alessio. Il cantante nei giorni scorso ha rivelato di aver contratto debiti per molti milioni di euro a causa di molti affari sbagliati. Ora, tra i suoi creditori, spunta anche il nome di Valeria Marini. La showgirl avrebbe prestato al cantante duecentomila euro, mai restituiti. Per riottenerli, sarebbe ricorsa alle vie legali.

I duecentomila euro della Marini

Valeria Marini risulta essere creditrice di duecentomila euro nei confronti di Gigi D'Alessio.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Gossip

I fatti risalirebbero a qualche tempo fa, quando il cantante, insieme all'ex marito della showgirl, Giovanni Cottone, si mise in testa di riportare in italia il marchio "Lambretta".

L'affare si rivelò un buco nell'acqua e i soldi che la Marini aveva dato al cantante si volatilizzarono. Alla fine, per riavere il denaro, la nota soubrette ha dovuto adire per vie legali. Come spiegato dall'avvocato della donna, l'accordo iniziale tra i due era stato assolutamente amichevole. Dopo molte promesse disattese, però, la Marini è stata costretta a portare l'amico in tribunale per ottenere quanto le spettava.

Accordo trovato  

L'accordo tra Valeria Marini e Gigi D'Alessio prevede un anticipo di 30 mila euro, più rate mensili di 5 mila. Al settimanale "Oggi", la showgirl si è detta fiduciosa che tutto verrà risolto. La donna ha dichiarato che Gigi D'Alessio è un amico ed è certa che le restituirà i soldi. Quella tra il cantante e la soubrette è solo l'ultimo capitolo della saga legata al crack finanziario di D'Alessio.

I migliori video del giorno

Da quando lui stesso ha dichiarato bancarotta le voci sul numero reale dei debiti si sono rincorse all'impazzata. Secondo il "Corriere della Sera", la cifra si aggirerebbe intorno ai 25 milioni di euro. Questo dato è stato smentito dallo stesso cantante napoletano che ha parlato di "sciacallaggio mediatico". in questo momento sono in molti ad aver voltato le spalle al cantante. L'ultimo smacco lo ha ricevuto lo scorso 3 settembre, quando, il vicepresidente provinciale del Partito democratico di Torino, Raffaele Bianco, invocando la trasparenza, ha revocato l’invito (non retribuito) previsto per la Festa dell’Unità. In questo clima avvelenato la fiducia che Valeria Marini nutre nei confronti dell'amico, non può che rendere felice Gigi D'Alessio, al di là del debito contratto.