Per venti anni è stata la regina delle televendite. L'ascesa di Wanna Marchi sembrava inarrestabile tra affari, astrologia e magia. La settantaquattrenne aveva fatto conquistato i telespettatori con la sua abilità comunicativa. La bolognese, con la sua capacità persuasiva, riusciva a convincere tante persone ad acquistare bustine di sale ed altri prodotti per scacciare il malocchio. Nel corso degli anni Wanna Marchi aveva creato un volume d'affari per migliaia di euro con l'aiuto della figlia, Stefania Nobile, e del mago Pacheco do Nascimiento (ex maggiordomo).

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Anticipazioni Tv

L'attività truffaldina di Wanna Marchi fu portata a galla da Striscia la Notizia. Nei filmati trasmessi dal tg satirico furono evidenziati anche i modi cruenti con i quali venivano trattati i clienti (in alcuni casi veniva augurata la morte).

La successiva inchiesta della Guardia di Finanza di Milano portò all'arresto di Wanna Marchi e Stefania Nobile con l'accusa di associazione a delinquere finalizzata alla truffa ed all'estorsione. In primo grado la Marchi fu condannata a 10 anni con successiva riduzione a 9 anni e 4 mesi in Appello.

La truffa scoperta da Striscia la Notizia

In seguito la regine delle televendite fu condannata anche per bancarotta fraudolenta. Nel 2011 la settantaquattrenne ottenne l'affidamento in prova ai servizi sociali. Scontata la pena principale la Marchi è tornata in libertà ed ha deciso di raccontare la sua esperienza nella nuova trasmissione televisiva di Maurizio Costanzo: "L'intervista". Nel backstage la bolognese ha rivelato che aveva deciso di non tornare più in televisione.

I migliori video del giorno

Wanna Marchi ha spiegato di aver accettato l'invito di Maurizio Costanzo per l'ammirazione che nutre nei suoi confronti. La Marchi ha sottolineato che la libertà le piace e che intende godersi al meglio gli ultimi anni della sua vita. L'ex regina delle televendite ha sottolineato di aver pagato tantissimo per quello che ha fatto. La settantaquattrenne ha riferito di essersi sempre sentita a posto con se stessa.

"Non pensavo di ricevere tanto affetto"

Wanna Marchi ha riferito di non essersi mai sentita innocente e che non ama chi finisce in galera e si professa tale. La bolognese ha ammesso di aver commesse delle azioni illecite ma ha anche precisato di non aver fatto tutto quello che è stato evidenziato nell'inchiesta. Wanna Marchi ha evidenziato che le persone che la volevano distruggere non ci sono riuscite. L'emiliana ha chiuso sottolineando di vivere al meglio la quotidianità e di non sentirsi giudicata. La Marchi ha sottolineato che nonostante tutto riceve tanti attestati di stima da anziani e bambini. La donna non ha faticato ad ammettere che è rimasta sorpresa per le dimostrazioni d'affetto ricevuto. Wanna Marchi ha rimarcato che è riuscita a superare le difficoltà grazie al sostegno della figlia e del marito.