Damante e Bettarini sono stati indubbiamente i protagonisti indiscussi della puntata del lunedì del Grande Fratello Vip. Una puntata dove non sono mancati di certo i colpi di scena fra i quali anche quello che potremmo definire come un autogol, operato da Damante nei confronti dell'ex calciatore ed ex marito di Simona Ventura.

I vip che partecipano alla gara sono stati chiamati a dover scegliere autonomamente e in luoghi differenti l'uno dall'altro colui che avrebbero voluto come finalista del programma. La maggior parte delle preferenze sono andate, come da pronostico, a Damante mentre Andrea ha optato per Stefano Bettarini tenuto conto anche della grande amicizia che lega i due.

Ma si sa che in questa edizione del Grande Fratello, l'inghippo è sempre dietro l'angolo e il colpo di scena è ormai pane quotidiano. La conduttrice Ilary Blasi ha invitato Andrea a scegliersi un avversario per la sfida al televoto, rivelando anche che il prossimo finalista sarebbe stato indicato mediante il televoto proprio dal pubblico da casa.

Andrea aspramente criticato per la scelta contraddittoria

Andrea Damante, nel fare la scelta del rivale, ha optato inopinatamente per Bettarini, suscitando furiose critiche e aspre polemiche in studio ma anche tra il pubblico da casa. Anche sui social Damante è stato fatto bersaglio di improperi di ogni genere. Una scelta evidentemente contraddittoria quella dell'ex tronista che ha palesemente sconfessato la precedente decisione di optare per l'ex calciatore come prescelto finalista.

I migliori video del giorno

Una decisione che ha lasciato di stucco il bel Stefano che non le ha di certo mandate a dire all'ex tronista scatenando una lite furibonda. Il televoto, però, ha punito severamente Damante costringendolo alla sconfitta a favore del rivale. Poco male per l'escluso che ha potuto riabbracciare la compagna 'Giulietta'. In studio ha cercato poi di giustificare la sua scelta contraddittoria, ma le sue argomentazioni non hanno convinto del tutto né gli spettatori da casa né i presenti in sala.