Il 23 novembre, in prima serata su canale 5, andrà in onda il terzo e penultimo episodio della fiction “Nome in codice solo”, con l’attore Marco Bocci nelle vesti di protagonista. La serie televisiva, che andrà in onda alle 21:10, ha riscontrato un vero e proprio successo sin dalla messa in onda della prima puntata e sarà trasmessa con cadenza settimanale ogni mercoledì. La penultima puntata sarà ricca di novità e colpi di scena; scopriamoli insieme.

Le anticipazioni della penultima puntata

Nel prossimo episodio della fiction, penultimo della serie, il protagonista Marco, agente del Servizio Centrale operativo che indaga sotto copertura sulla ‘Ndrangheta Calabrese, si ritroverà a dover ragionare attentamente sulla proposta di convolare a nozze con la giovane Agata, figlia del Boss Corona, famiglia appartenente alla ‘Ndrangheta Calabrese. Sposando la giovane ragazza, l’agente potrebbe avere tutte le notizie riguardanti i vari traffici della famiglia e potrebbe formulare le giuste tattiche per sventarli.

Nel frattempo si conclamerà la guerra con la famiglia Gargano, che potrà contare sull’alleanza con una “talpa” interna alla cosca dei Corona. L’agente Marco Solo, si troverà a dover affrontare una scelta importantissima sia per la sua vita, sia per la sua carriera: sposerà Agata che sarà confusa e non saprà cosa scegliere per il suo futuro, o tornerà da Barbara, alle prese con una decisione molto delicata che riguarda la sua vita ed il suo futuro con l’amore della sua vita, appunto Marco Solo? .

Dove vedere la fiction in streaming

Per scoprire il seguito delle vicende che ruotano attorno al protagonista Marco, Agata, Barbara e gli altri personaggi, non vi resta che seguire il penultimo episodio della fiction visibile oltre che su canale 5, in streaming in contemporanea con la sua messa in onda sul sito della Mediaset. Chi non potrà vederla mercoledì sera, potrà seguire la terza puntata della serie televisiva in versione on demand, sempre sul sito della Mediaset, da giovedì 24 novembre.

I migliori video del giorno