Ogni giorno vi raccontiamo, purtroppo, delle difficoltà e dei problemi che sta attraversando la Scuola pubblica italiana. Ne ha parlato anche la celebre attrice vanessa incontrada che sarà protagonista, questa sera, di un film TV che parla di scuola e intitolato 'La classe degli asini'. Sul piccolo schermo potremo vedere la storia di Mirella Casale, madre, ancor prima di essere insegnante, di una bambina disabile: la vicenda, realmente accaduta e che risale agli anni sessanta, fece molto scalpore visto che poi, a distanza di anni, il Parlamento italiano approvò una legge che finì per abbattere le barriere delle classi differenziali.

Nel 1977, infatti, vennero pienamente riconosciuti i diritti degli studenti diversamente abili, dando in pratica il via all'inclusività nella scuola.

Ultime news scuola, 14 novembre 2016: Vanessa Incontrada 'La scuola pubblica oggi è un gran casino'

Un film TV che, indubbiamente, sarà interessante seguire anche per conoscere meglio una donna-maestra che ha saputo lottare con coraggio contro le ingiustizie di quel tempo: nel cast, insieme a Vanessa Incontrada, anche il bravissimo Flavio Insinna.

L'attrice spagnola, intervistata dal settimanale 'Io donna', ha parlato non solo della fiction televisiva, ma anche della scuola pubblica italiana definita 'un casino. Tutti i giorni sono a contatto con il mondo degli insegnanti visto che mio figlio frequenta una scuola pubblica: ho tante amiche maestre che si lamentano per le tante problematiche, dalle più piccole alle più grandi.'

Vanessa Incontrada sottolinea come non sia normale fare collette per comprare la lavagna o la fotocopiatrice in un Paese dove si pagano tasse altissime e dove lo Stato è chiamato a garantire i servizi di base.

Vanessa Incontrada è Mirella Casale: 'I genitori dei bimbi disabili mi hanno aperto gli occhi'

Tornando alla fiction, l'attrice ha affermato di aver incontrato la 'vera' Mirella Casale e di aver lungamente parlato con lei per cercare di comprendere ancora di più il personaggio che doveva interpretare: 'Quando interpreti un personaggio reale, la responsabilità è diversa, perchè devi far capire al pubblico tutto di lei, in questo caso le battaglie e le sofferenze.

Spero di ricevere una telefonata in cui Mirella mi dica di essere orgogliosa...I bambini disabili mi hanno insegnato moltissimo sul set e soprattutto sono rimasta molto colpita da come i loro genitori vivono quelle difficoltà'.

Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!