Con la morte di George Michel il 2016 sarà sicuramente ricordato come l'annus horribilis per la musica internazionale. David Bowie, il 10 gennaio 2016 diede inizio ad una lunga serie di addii celebri, che hanno fatto piangere i fans di tutto il mondo. Nello stesso mese morirono Glen Frey, fondatore degli Eagles ed il cantante statunitense Paul Kanter. Seguirono poi nel mese di marzo il celebre produttore discografico George Martin e il famosissimo tastierista Keith Emerson, fondatore del gruppo Emerson Lake & Palmer.

Il 21 aprile arrivò la notizia dell'improvvisa morte di Prince e a seguire nei mesi successivi la scia di addii celebri si è maggiormente arricchita di grandi nomi come Leonard Coehn, autore di decine di album, Greg Lake, Rick Parfitt ed il giorno di Natale george michael, ex leader degli Wham e bravissimo cantante pop.

George Michael, la malattia e l'eroina

In Inghilterra, sono in molti a sostenere che dietro alla morte di Georgios Kyriacos Panayiotou, in arte George Michael ci sarebbe lo spettro dell'eroina e che l'arresto cardiaco sia stato proprio causato da un abuso di questa sostanza.

Secondo quanto riportato dal Telegraph, negli ultimi mesi era apparso visibilmente cambiato: era gonfio, portava gli occhiali ed era ormai irriconoscibile. Una fonte anonima avrebbe inoltre rivelato che il cantante britannico negli ultimi anni aveva sviluppato una dipendenza dalle droghe ed in particolar modo al crack e all'eroina. Lo scorso anno, proprio a causa delle droghe era stato ricoverato in una clinica per disintossicarsi, mentre nel 20111 aveva improvvisamente cancellato alcuni concerti a causa di una polmonite, probabilmente causata dal crack, che lui stesso aveva ammesso di consumare.

Lo stesso manager di George Michael, dopo la morte del divo, avvenuta il 25 dicembre per un arresto cardiaco, ha parlato al Telegraph dell'incidenza di episodi di infarto tra gli eroinomani, quasi a voler implicitamente confermare quale sia stata la causa che ha portato a soli 53 anni alla morte del cantante di "Last Christmas" e di altri magnifici brani.

Per ricevere gli aggiornamenti su George Michael, e su altri articoli inerenti programmi tv e gossip, il suggerimento è di commentare, e poi di cliccare sul tasto "Segui" in alto, sopra il titolo della news

Segui la nostra pagina Facebook!