“Cucine da incubo” è la versione italiana del famoso format nato in America, ormai di grande successo internazionale, che racconta di come lo chef antonino cannavacciuolo intervenga per riavviare attività di diversi ristoranti o mense che si trovavano sul punto del fallimento. Nella puntata andata in onda il 26 marzo 2017 su Canale 9, Antonino è a Suzzara, in provincia di Mantova, alle prese con il “Ristorante Croce del Gallo”.

L'ironia di Cannavacciuolo

Ancor prima di entrare nel locale, lo Chef resta sbalordito dall’aspetto esteriore. C’è disordine e sporco dappertutto: sedie a terra, mozziconi, rifiuti gettati e vetri rotti. “Sembra proprio che ci sia stata una tempesta tropicale”, ironizza lo Chef stellato. I proprietari del ristorante sono una coppia di origine cubana che si è trasferita in Italia 7 anni fa, nella speranza di regalare un futuro migliore ai propri figli.

I due hanno molto sudato per vedersi intestato il locale, acquistato con il ricavato della casa che, a malincuore, hanno dovuto vendere a Cuba.

Purtroppo il sogno di un'attività di successo è ancora lontano dai loro occhi e stenta ancora a divenire realtà.

I due ristoratori ammettono di non lavorare duramente nel fine settimana: nel migliore dei casi si vendono solo alcune pizze. Dubbia è anche la qualità del cibo, a detta dello stesso staff di cucina. Cannavacciuolo non trova migliore situazione nell'arredamento della sala: muri di polistirolo, tavoli sporchi e un angolo del locale abbandonato.

Le lamentele della clientela

La clientela si lamenta continuamente per le pietanze e per i lunghi tempi di attesa delle portate; talvolta è costretta ad abbandonare il locale. I titolari quindi chiedono l’aiuto allo Chef da due stelle Michelin, sempre pronto ad intervenire a risollevare le sorti di ristoranti come questo.

Lo Chef si ritrova nel ristorante per osservare la conduzione e l’organizzazione dello Staff e si rende conto del caos, della disorganizzazione, della mancanza di rispetto tra i componenti della squadra, dell’insoddisfazione dei clienti e del clima che regna ogni sera in quel locale.

Per far luce sugli aspetti negativi del malfunzionamento del locale, Cannavacciuolo li conduce sul palcoscenico al Teatro di Gonzaga dove gli fa ascoltare i giudizi dei clienti nei confronti del locale che sono tutti negativi. Quindi, per ammettere i loro errori ognuno dichiara l’omissione delle proprie responsabilità facendosi un esame di coscienza. Infine, viene chiesto al personale del locale se lo spettacolo deve continuare o se è il caso di chiudere il sipario su questa vicenda e ripartire da capo.

Dopo qualche giorno, con l’aiuto della trasmissione, il locale viene rinnovato e gli addetti ancor più carichi del nuovo aspetto del locale e con aria positiva tentano un approccio diverso. I clienti si dimostrano sorpresi e interessati del nuovo aspetto del locale e anche dei piatti complimentandosi con tutti. Il Ristorante avrà seguito tutte le indicazioni del famoso Chef? Non ci resta che scoprirlo!

Tutti a Suzzara a “Ristorante Croce Del Gallo”. Se volete seguire altre notizie di questo blog cliccate sul tasto “SEGUI” posto in alto a destra sopra il titolo dell’articolo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto