Annuncio
Annuncio

È incerto il destino di Enrico Papi, che probabilmente si trova d'innanzi una svolta importante per la sua carriera. Ci sono infatti delle possibilità che il conduttore romano possa effettivamente archiviare la sua collaborazione col gruppo Mediaset per provare nuove strade.

Papi a TV8?

Potrebbe essere proprio TV8 ad accogliere Papi, che dopo l'esperienza al 'Tale e Quale Show' sembrerebbe pronto per affrontare la sfida di una trasmissione propria. Sul piatto ci sarebbero infatti altri due programmi che il conduttore potrebbe gestire, quello principale in prima serata e l'altro in access prime time. Al momento sono solo indiscrezioni, ma non ci sarebbe da stupirsi troppo in ottica di un futuro cambio di casacca per Papi.

Annuncio

Prima di pensare al proprio futuro, Enrico Papi porterà a termine il redivivo Sarabanda, programma da lui plasmato nell'ormai lontano 1997 e riportato in auge martedì sera. La prima puntata, che ha inaugurato le tre previste per questa speciale occasione, ha letteralmente spaccato i social, dividendo il pubblico tra estasi e disgusto.

Sarabanda 2017, il racconto della prima puntata

Enrico Papi è apparso incontenibile, esuberante e sinceramente eccitato dal ritorno in onda dopo 20 lunghi anni. Senza dubbio lo avrà aiutato l'esperienza dello scorso anno al 'Tale e Quale Show' di Carlo Conti, programma in cui i concorrenti, truccati per assomigliare ad un cantante, devono ricrearne alla perfezione la performance.

Annuncio
I migliori video del giorno

Nel corso della prima serata, è infatti tornato a imitare e, nello specifico, i bersagli sono stati il presidente degli Stati Uniti Donald Trump e il cantante Bruno Mars.

Papi è inoltre apparso nel video musicale 'Tutto molto interessante' di Fabio Rovazzi nel ruolo di un improbabile trombettista censore, in cui non ha comunque proferito parola. Un insieme di questi fattori ha probabilmente aiutato il conduttore romano a riacquistare la sicurezza e la consapevolezza necessarie a convincersi si essere pronto per tornare sul palco da protagonista.

Le critiche

Come tutti gli eventi di grande portata, il suo ritorno con Sarabanda è stato anche oggetto di critiche. C'è chi si è lamentato dell'eccessiva durata della trasmissione, che effettivamente ha toccato le 3 ore anche a causa dei ritardi dovuti alla diretta.

Annuncio

Altri, molto più drastici, hanno trovato il programma totalmente anacronistico, esistendo ormai progrrammi e applicazioni come Shazam.

Spetterà a Papi far ricredere i dubbiosi con la seconda puntata di Sarabanda che andrà in onda martedì 20 giugno.