Un Buondì grande come un asteroide nello spazio con la terra nel mirino ed il sole all'orizzonte. ‘Coincidenze? Noi ci crediamo’. I vertici della Motta hanno risposto con ironia alle feroci polemiche di questi giorni sul nuovo spot della nota merendina. Tra fantascienza e marketing con l’invito subliminale a non sfidare troppo la sorte. Il messaggio non è stato letto in maniera sarcastica dalle famiglie del Bel Paese.

La maggior parte degli utenti hanno criticato con fermezza la pubblicità. ‘Violenta e poco educativa per i bambini’. Nello specifico lo spot è ambientato in un grande prato verde con una tavola imbandita di ghiottoneria. Tante prelibatezze che non accontentano il desiderio di un colazione ‘leggera ed invitante’. Una richiesta che viene stroncata dalla netta risposta della madre che sottolinea che al mondo non esiste nulla del genere.

‘Possa colpirmi un asteroide’. Evento che si verifica in un batter di ciglia con la donna che viene disintegrata dal potente corpo celeste davanti alla sbigottita ragazzina.

'Messaggio violento e diseducativo'

La nuova pubblicità del Buondì è stata messa in onda in vista della ripartenza della nuova stagione scolastica ma l’esplosivo messaggio potrebbe produrre l’effetto contrario. Tante madri hanno manifestato il proprio disappunto su Facebook e Twitter.

In molte hanno sottolineato che i figli si sono spaventati nel vedere lo spot. In molte hanno rimarcato che l’iniziativa della Motta sia da censurare in un momento in cui si verificano violenze in serie. ‘Ad un ragazzino bisognerebbe mostrare immagini di tutt'altro tenore’. La pagina ufficiale del Buondì è stata presa d’assalto da chi non ha digerito la trovata dell’azienda italiana di prodotti dolciari. ‘Abbiamo soltanto giocato con l’assurdità della situazione’.

'Abbiamo giocato con l'assurdità della situazione'

Non solo post polemici ed invettive ma anche tanti complimenti per l’originalità dello spot del Buondì. ‘Finalmente qualcosa di nuovo ed ironico’. C’è chi ha ricordato ai contestatori che anche in molti cartoni animati ci sono scene violente e che in passato sono stati diffusi spot decisamente più raccapriccianti. L’azienda ha diffuso sul profilo Facebook anche il video del backstage con la bambina che è stata presa di mira da alcuni genitori.

‘Una bella lezione ci vorrebbe per la ragazzina capricciosa’. La Motta ha fatto intendere che non ha nessuna intenzione di ritirare la pubblicità ed ha lasciato intendere che potrebbe lanciare presto nuove pubblicità sui generis (con i papà nel mirino).

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto