Chi non si ricorda di Giulia Calcaterra? L'amata velina bionda di Striscia la Notizia è stata una delle protagoniste dell'Isola dei Famosi 2017. Oggi torna a far parlare di sé per una coraggiosa testimonianza rilasciata a Striscia la Notizia. [VIDEO]

Canna-gate: la battaglia di Striscia la Notizia

È noto a tutti che il TG satirico sta conducendo una personale battaglia volta a fare chiarezza sul presunto consumo di marijuana da parte di alcuni concorrenti dell'Isola dei Famosi 2018 e sul probabile insabbiamento della faccenda messo in atto dalla produzione.

Le dichiarazioni shock di Giulia Calcaterra

Con l'intenzione di acquisire nuovi elementi, Valerio Staffelli ha contattato Giulia Calcaterra in quanto ex concorrente della scorsa edizione dell'Isola dei famosi [VIDEO].

Dalle dichiarazioni rilasciate dalla showgirl sembrerebbe che anche nel gruppo di naufraghi del 2017 fossero presenti degli elementi che amavano intrattenersi fumando marijuana. La Calcaterra precisa inoltre, pur evitando di far nomi, che gli interessati a fumare erba fossero solamente tre o quattro persone su un gruppo totale di 15, e che tali avvenimenti risalirebbero al periodo in cui soggiornavano in albergo, prima del trasferimento sull'isola. Del resto la stessa Alessia Marcuzzi aveva dichiarato ai microfoni della trasmissione tv Verissimo, condotta da Silvia Toffanin, che i naufraghi a loro insaputa sarebbero stati filmati anche durante la settimana precedente allo sbarco. Il motivo è molto semplice: sembra essere noto, senza dubbio anche alla produzione, che in quella settimana i concorrenti sono soliti dare il meglio e il peggio di sé.

Alla luce di queste dichiarazioni il sospetto che il caso canna-gate fosse studiato a tavolino diventa lecito.

Giulia Calcaterra incontenibile: altre pesanti accuse

L'ex naufraga dopo aver affrontato la già spinosa questione droga getta ulteriore benzina sul fuoco. Accusa infatti la produzione di aver pilotato l'intera edizione dell'Isola dei Famosi 2017 in favore di Raz Degan, costringendo i partecipanti ad assecondare i comportamenti stravaganti del modello israeliano. Secondo la Calcaterra la produzione avrebbe addirittura messo a disposizione di Raz pesci e piovre affinché fingesse di averli pescati con le proprie mani. Non ha tardato la reazione del popolo social che accusa Giulia Calcaterra di essere alla ricerca di un momento di notorietà.