Il secondo appuntamento di Boss in incognito, andato in onda giovedì 8 marzo, ha come protagonista Marco D’Arrigo, fondatore di California Bakery. Quest’ultima è una catena di locali, in cui si possono gustare i sapori della cucina a stelle e a strisce.

La novità di questa edizione [VIDEO]è la modalità con cui il boss si presenta in azienda, ovvero si rende partecipe dell’inesistente format “Ricollocati”, che si occupa del reinserimento dei disoccupati nel mondo del lavoro. I dipendenti, ignari di avere a che fare con il proprio capo, sono chiamati ad esprimere un giudizio tramite un gettone d’oro o un gettone nero, a seconda dell’operato del finto apprendista.

Il riassunto della puntata

La puntata si apre con il racconto dei trascorsi della bakery, dalle difficoltà iniziali per l’affermazione fino alla fase in cui l’azienda è stata definita “tecnicamente fallita”. In particolare, come racconta in prima persona il boss: “Ad un certo punto il cammino della bakery ha incontrato un ostacolo. Avevamo un grande flusso di soldi in entrata e allo stesso tempo un enorme flusso di soldi in uscita”.

Durante questa esperienza sotto copertura, il datore di lavoro incontra la giovanissima Natalia che lo istruisce duramente sul lavoro della cucina (dagli hamburger alla famosissima cheesecake). La ragazza dimostra di aver assimilato la filosofia aziendale:“Si mangia prima con l’occhio e poi anche con il palato”, e al di là di qualche imprecisione del tirocinante decide di premiare ugualmente l’impegno dell’uomo.

Alla fine del turno partono le prime confidenze, Natalia infatti confessa le difficoltà incontrate per abbattere il muro del pregiudizio per quel passato con una madre nomade, vissuto dalla stessa come un’ombra sul proprio presente.

Dopodiché è il turno di Gianmaria, un ragazzo di origini toscane che lavora dietro il bancone di una bakery. Il banconista si rivela molto impaziente come tutor, il quale addirittura decide di interrompere il tirocinio prima della fine del turno, lamentandosi con gli autori del programma dell’incapacità del boss in incognito. Come di consueto però, il finto tirocinante e il dipendente approfondiscono la loro conoscenza, dove emerge che la scarsa fiducia di Gianmaria verso il prossimo deriva da ciò che la vita finora gli ha offerto: Gianmaria è cresciuto nel rancore, dopo che a soli sedici anni si è trovato a doversi prendere cura della sorella.

La serata scorre con gli altri tre incontri, dal cameriere e promoter Vincenzo, passando dal pasticcere Alessandro fino al fornaio Shamal.

I protagonisti e l’incontro in ufficio con il boss

Tra gli elementi che identificano il reality vi è quello di tramutare lo spazio televisivo in una sorta di “finestra su se stessi”, ovvero questo genere invita la persona comune a porre in relazione sé stesso con la propria quotidianità, divenendo un eroe quotidiano celebrato dal programma.

Il reclutamento dei personaggi varia per le loro caratteristiche che vengono “congelate” in un istante costruito dalla tv (incontro o sorpresa). Le vite delle persone costituiscono la condizione primaria, strettamente necessaria per trovare la porta d’accesso alla televisione; più specificatamente i protagonisti della puntata nutrono un profondo senso di mancanza, una disgiunzione nei confronti di una persona, di una capacità o di un sogno e tale vuoto viene riformulato dagli autori in un racconto, in grado di colmarlo nella forma più spettacolare possibile. Ne è un esempio lampante Natalia, che oltre esaudire i propri desideri (possedere un cane e fare un corso per addestratori cinofili) può gioire della riappacificazione con sua madre (come qualsiasi altro programma di emotainment, alla C’è posta per te per intendersi).

Per Alessandro e Shamal, il tutto si conclude rispettivamente con un corso di bartender a New York e con un sostegno economico per i genitori del secondo. La seconda puntata della quinta edizione di Boss in incognito ha conquistato un 6.1% di share, pari a 1.479.000 spettatori (contro quasi il 7% di share [VIDEO]della prima puntata). La prossima puntata di Boss in incognito andrà in onda giovedì prossimo e ci sarà il boss di un grande parco di divertimenti.