Brigitte Nielsen in sedia a rotelle. Spinta da una donna di colore verso un suv, attorniata dai suoi cani. Cappello grigio sulla testa, cappotto rosa e occhiali da sole. Assolutamente irriconoscibile al suo arrivo all'aeroporto di Philadelphia, dove dovrebbe partecipare alle riprese di 'Creed 2' [VIDEO], il film in cui ha una piccola parte anche lei e che andrà in onda al cinema dal mese di novembre.

La prima domanda che tutti i fan di Brigitte Nielsen si sono fatti è stata: ma che cos'ha? Non è trapelato nulla al momento su un'eventuale malattia grave della ex moglie di sylvester stallone, protagonista principale della pellicola, il sequel dello spinoff della saga di 'Rocky' [VIDEO].

Si spera che sia solo la stanchezza a rendere la bellissima donna, oggi 64enne, così diversa dall'icona che condusse pure il Festival di Sanremo, al fianco di Pippo Baudo.

Perché la sedia a rotelle?

Forse la modella danese Brigitte Nielsen sperava di non essere riconosciuta, camuffata dal berretto grigio e dal cappotto rosa; invece, all'aeroporto della Pennsylvania i fotografi e i paparazzi erano pronti ad accoglierla. E hanno ripreso un'immagine che ha immediatamente fatto il giro del mondo, attraverso i social e i siti. Da cui la domanda: Brigitte, naturalizzata italiana, non sta bene?

Dopo aver fatto anche l'attrice, scoperta da Dino De Laurentiis, Brigitte Nielsen dal 2000 in poi ha gestito le sue apparizioni in particolare nei reality show. Era stata invitata anche all'Isola dei Famosi, rifiutando di partecipare a pochi giorni dall'inizio dell'avventura dei naufraghi famosi.

Non per questo era sparita dai radar del gossip, anche perché recentemente si era trasferita dall'Italia e alla Germania, dove aveva sposato il suo quarto marito.

Il coniuge più famoso resta sicuramente Sylvester Stallone, con cui Brigitte Nielsen è stata sposata dal 1985 al 1987. Nella pellicola 'Creed 2', che i fan attendono con impazienza, i due saranno di nuovo fianco a fianco, anche se per poche scene. Sarà un po' come fare un salto indietro nel tempo, sperando che nei prossimi giorni non arrivi qualche notizia negativa e più approfondita sullo stato di salute della prosperosa Brigitte. Un'ultima cosa: lo scatto all'aeroporto, in ogni caso, ha portato ulteriore pubblicità al film. Ma non crediamo sia stata una trovata di marketing, questa volta. E sogniamo di rivedere Brigitte Nielsen in tutto il suo splendore, seppure diversa dall'icona sexy degli anni '80.