Non sempre le liti tra vicini di casa arrivano ad assumere contorni così comici: quello che è successo tra due vicini di casa illustri, vale a dire Jimmy Page e Robbie Williams, ha quasi dell'assurdo. Eppure pare che Williams abbia fatto di tutto per infastidire e innervosire il suo vicino di casa, arrivando persino ad indossare una parrucca per fingersi Robert Plant. Ma andiamo con calma.

L'inizio dei contrasti

Tra i due musicisti i dissapori hanno origini lontane: una decina di anni fa Williams presentò dei piani per costruire una palestra e una piscina nel seminterrato della sua casa a West London, nel quartiere di Chelsea: Jimmy Page [VIDEO] ha protestato sin da subito energicamente, temendo che i lavori potessero danneggiare la sua lussuosa proprietà, la Tower House, una villa progettata dall'architetto William Burges e risalente al 1875.

Pubblicità

Le contestazioni da parte di Page sono state continue: nel 2017 Page ha ottenuto una sanzione contro la ditta che stava facendo i lavori per aver oltrepassato i decibel. Quello che voleva Page, comunque, ovvero impedire i lavori al suo vicino di casa, non è stato, però, ottenuto. Lo scorso dicembre, infatti, il consiglio locale ha concesso a Williams il permesso per costruire, a condizione che fossero stati monitorati eventuali problemi di rumore e fossero tenuti sotto controllo i livelli di vibrazione del terreno.

Gli scherzi di Williams

Nel frattempo arrivano testimonianze che, prima ancora di essere verificate e confermate, fanno senza dubbio sorridere: un residente di Kensington, infatti, sostiene che la pop star inglese Robbie Williams ha voluto provocare Page, mettendo a tutto volume, dagli altoparlanti esterni, le canzoni di band 'rivali' degli Zeppelin, come Black Sabbath, Pink Floyd e Deep Purple, ogni volta che lo storico chitarrista dei Led Zeppelin passeggiava nel suo giardino. E pare che si sia spinto così oltre, tanto da imitare il frontman Robert Plant, mettendosi una parrucca lunga e infilandosi un cuscino nella camicia.

Pubblicità

Il vicino di casa ha, inoltre, inviato una lettera al comitato di pianificazione del comune che descrive in dettaglio questi episodi. Resta da capire quanto ci sia di vero in questa faccenda: una fonte vicina a Jimmy Page ha fatto sapere, a LedZepNews, sito non ufficiale che si occupa di informazione sugli ex membri dei Led Zeppelin, che non vi è niente di vero. E il portavoce di Williams afferma che le affermazioni sono semplicemente assurde.