Torna su Rai il consueto appuntamento settimanale con le vicende e le indagini dell'unico commissario fantasma della televisione italiana, Leonardo Cagliostro, il protagonista indiscusso della Serie TV "La porta rossa 2". Mercoledì 13 febbraio, infatti, saranno trasmessi in prima visione su Rai 2 i primi due episodi della seconda stagione della fiction con Lino Guanciale e Gabriella Pession, nelle quali il protagonista Cagliostro si ritroverà ad indagare nuovamente sul suo assassino e su un nuovo mistero legato a sua figlia.

Pubblicità
Pubblicità

Anche nella seconda stagione il commissario chiederà aiuto a Vanessa, la medium che nella prima stagione lo aiutò a comunicare con i vivi e a risolvere il mistero del suo omicidio.

Anticipazioni

Le anticipazioni della prima puntata de "La porta rossa 2" ci segnalano che, dopo essere rimasto ancora una volta nel mondo dei vivi, Cagliostro inizierà ad indagare su Jonas. Quest'ultimo, infatti, si risveglierà dal coma dopo 30 anni, affermando alla polizia di non ricordare chi gli ha sparato.

La porta rossa 2: anticipazioni
La porta rossa 2: anticipazioni

Poco dopo però rivelerà alla fidanzata di essere convinto che a sparargli sia stato Rambelli. Intanto, Cagliostro assisterà al parto di Anna che darà alla luce una bambina. La gioia provata per la nascita della figlia però, sarà turbata da una nuova visione che spaventerà a morte Cagliostro. Il commissario, infatti, vedrà sua figlia rapita e portata in un'ex fabbrica dove rimbomberanno rumori di spari e sarà presente il libro rosso sul Conte Cagliostro.

Pubblicità

Il mistero dell'ex fabbrica

Mentre Cagliostro avrà una visione inquietante in ospedale, Filip si recherà proprio nell'ex fabbrica vista dal commissario. Arrivato in loco, il giovane inizierà a suonare con alcuni suoi amici, fino a quando un tipo losco non gli intimerà di andarsene. A quel punto, il gruppo di giovani spaventati e sorpresi, scapperà, tutti tranne Filip, che fingerà di andarsene per poi ritornare ad affrontare il malvivente. Nel frattempo il commissario raggiungerà la fabbrica, giusto in tempo per vedere Filip accanto al corpo senza vita del delinquente, che chiamerà a Vanessa per chiederle aiuto.

La medium telefonerà anonimamente alla polizia per denunciare l'omicidio, iniziando a chiedersi chi sia davvero Filip e quale collegamento c'è fra il giovane e l'uomo morto. Poco dopo Cagliostro si recherà da Vanessa per comunicargli di non aver oltrepassato la porta rossa e le racconterà della visione in cui sua figlia era in pericolo. In tribunale, avrà inizio il processo a Rampelli, che stupirà tutti dichiarando che ad uccidere Cagliostro non è stato lui ma Piras con la complicità di Anna.

Pubblicità

Leggi tutto e guarda il video