Rosita Celentano, dopo aver partecipato a Domenica In, è finita nella bufera mediatica per una sua uscita decisamente fuori luogo. La figlia del "molleggiato", ospite di Mara Venier, a pochi giorni dall'inizio della 69^ edizione del Festival di Sanremo si è soffermata sulla sua esperienza sul palco dell'Ariston nel lontano 1989. In quell'occasione, la Celentano presentò la manifestazione musicale insieme a Danny Quinn, Gianmarco Tognazzi e Paola Dominguin.

Quel Festival passò alla storia soprattutto per le numerose gaffe dei giovani conduttori e, ricordando quella parentesi poco felice della sua carriera, la 53enne milanese ha affermato: "Sembravamo quattro autistici".

Pubblicità

Subito dopo l'esclamazione di Rosita Celentano è calato il gelo in studio, con il pubblico che è rimasto senza parole e Mara Venier che non è riuscita a nascondere un certo imbarazzo.

Rosita Celentano attaccata sui social

L'uscita infelice di Rosita Celentano non è piaciuta proprio a nessuno. Sui social, la figlia del cantante è stata letteralmente presa di mira con numerosi commenti negativi, tra i quali si segnalano: "Ma come si può mandare in onda la domenica gente totalmente incapace e insensibile come Rosita", mentre qualcun altro ha evidenziato che è stata un'esclamazione decisamente brutta e senza alcun senso.

Per provare a stemperare la tensione, Mara Venier ha lanciato immediatamente la pubblicità e, con tutta probabilità, durante la pausa ha fatto notare l'errore alla sua ospite. Infatti, al ritorno in studio, la Celentano ha porto le sue scuse al pubblico, dichiarando che non voleva offendere nessuno. A quanto pare, però, il chiarimento non è bastato, perché i telespettatori sui social network hanno continuato a manifestare la propria indignazione.

La citazione di Mike Bongiorno diventa una gaffe

Durante la scorsa puntata di Domenica In, la padrona di casa ha voluto ricordare Mino Reitano invitando la moglie, Patrizia Vernola. Nel corso dell'intervista, sullo schermo alle spalle delle due donne è apparsa una dedica fatta all'epoca da Mike Bongiorno in omaggio al cantante scomparso.

Pubblicità

Peccato però che il bel ricordo sia stato rovinato da un errore grossolano, con il cognome del grande presentatore che è stato storpiato da "Bongiorno" a "Buongiorno".

Anche in questo caso il popolo del web ha notato lo scivolone degli autori della trasmissione, accusando di incompetenza ed ignoranza i responsabili dell'accaduto.