Lunedì 25 marzo Rai 1 trasmetterà la quarta ed ultima puntata della fiction Il nome della rosa, ambientata nel 1327 in un'isolata abbazia benedettina sulle Alpi. In questa nuova puntata Bernardo Gui (Rupert Everett) processerà Remigio (Fabrizio Bentivoglio) con l'accusa di eresia: il monaco verrà incolpato di aver compiuto vari delitti, sia nel periodo in cui era stato dolciniano, sia per quelli più recenti, compiuti all'interno dell'abbazia. Inoltre, anche la ragazza occitana dai capelli rossi, rischierà di essere messa al rogo insieme al monaco. Malachia invece riuscirà a riprendersi il libro per custodirlo al sicuro all'interno della biblioteca.

Pubblicità
Pubblicità

Il processo e la condanna al rogo

Il processo di Bernardo nei confronti Remigio, accusato di eresia, sarà molto duro e Salvatore, dopo varie torture, testimonierà contro l'ex dolciniano. Lo stesso Remigio sarà sottoposto a dura tortura, il quale, fortemente provato dalla sofferenza, sarà costretto ad ammettere di essere realmente responsabile di quanto viene accusato. A quel punto, sarà inevitabile la sua condanna al rogo e lo stesso destino si profilerà per la giovane occitana. Adso allora sarà preso dallo sconforto per la terribile sorte toccata alla sua amata ma chiederà aiuto a Guglielmo.

Pubblicità

La morte di Malachia

A sua volta anche Anna (Greta Scarano) cercherà di liberare i due prigionieri ma, nel punto di farlo, deciderà di fermarsi poiché il cellario, anche se pentito, le confesserà di essere stato lui a tradire i suoi genitori. Inoltre, nel corso di una messa assisteremo all'improvvisa morte di Malachia che cadrà a terra. Bernardo invece ingannerà Guglielmo nel fargli credere di voler liberare la giovane occitana (Antonia Foteras) ma la sua vera intenzione sarà quella di farla giustiziare all'alba dell'indomani.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Serie TV Anticipazioni Tv

I francescani decideranno di partire per Avignone per cercare di convincere il Papa a cambiare idea nonostante saranno consapevoli del rischio che in questa circostanza essi correranno per la loro stessa vita. Anche Guglielmo sarà infine costretto a lasciare l'Abbazia ma cercherà fino in fondo di portare avanti la sua indagine e scoprire tutta la verità.

La prima puntata della fiction Il nome della rosa ha conquistato ben 6.501.000 telespettatori (share 27.4 %) mentre la messa in onda della seconda puntata ha registrato un evidente calo, registrando infatti 4.727.000 spettatori (share 19.9%).

A breve scopriremo se la serie riuscirà a recuperare nuovamente altro pubblico.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto