Sul caso più discusso del Gossip, ovvero l'affaire Pamela Prati-Mark Caltagirone, si è ormai detto di tutto, dalle verità più incredibili alle rivelazioni più fantasiose, arrivando a prospettare scenari inverosimili, rasentando il rischio di incorrere persino nel reato penale, con la (presunta) simulazione di aggressione, il furto di identità e i mancati pagamenti delle spettanze ai vari organizzatori di un matrimonio che, di fatto, non è mai avvenuto e, probabilmente, mai avverrà.

Pubblicità
Pubblicità

Ma che il pluripremiato imprenditore, fidanzato della Prati, tale Mark o Marco Caltagirone, fosse addirittura un fantasma e che si materializzasse "a casa" di Maria De Filippi, durante la semifinale del serale di Amici, nessuno se lo sarebbe mai aspettato.

'In bianco' con Sabrina Ferilli

"Anche se non siamo testata giornalistica, entra per te Mark Caltagirone", con queste parole, Maria De Filippi ha introdotto "in esclusivissima" l'inaspettato quanto ambito ospite, che ha preso parte al "gioco della cabina", presentandosi al cospetto di una delle due concorrenti.

Ma chi si aspettava di assistere davvero all'ospitata più attesa dell'anno, ha dovuto accantonare le speranze, poiché il Mark Caltagirone in questione non era altro, naturalmente, che una trovata goliardica della padrona di casa: l'ennesima ridicolizzazione di un fatto di gossip capace di tenere col fiato sospeso milioni di spettatori.

Sabrina Ferilli e Antonella Clerici hanno gareggiato ottenendo premi e penitenze, una delle quali consisteva appunto nello svelare l'identità del famigerato ospite, il quale è arrivato "svolazzando" sotto un lenzuolo candido.

Pubblicità

Invitata da Maria a "spogliarlo" per verificare chi vi si nascondesse sotto, la Sabrina nazionale ha preferito rimanere nel dubbio, deludendo le aspettative di una popolazione di curiosi che attendono tuttora di conoscere la fisionomia dell'uomo più ricercato d'Italia. Intanto, la frecciata alle trasmissioni della D'Urso è bell'e servita: il riferimento alla testata giornalistica, infatti, è un chiaro appunto alla conduttrice dei vari contenitori pomeridiani e serali, la quale non perde occasione per ribadire la legittimità del "dovere di cronaca", attraverso l'appartenenza all'Ordine Giornalistico.

Mark Caltagirone non esiste: parola di Eliana Michelazzo

Intanto giungono come un fulmine a ciel sereno le parole di Eliana Michelazzo, titolare dell’agenzia "Aicos Management", nonché manager di Pamela Prati, a sua volta presidente. La rivelazione dovrebbe avvenire nel corso della prossima puntata del programma "Live - Non è la d’Urso", in onda mercoledì 22 maggio, durante la quale la socia di Pamela Perricciolo metterà forse fine ad una farsa lungamente dibattuta, non senza esternare un certo timore nei confronti di chi l'avrebbe creata.

Pubblicità

"Io sono la prima vittima di questa storia", avrebbe ammesso la Michelazzo. "Io stessa ho un fidanzato fantasma, Simone Coppi, del quale mi sono perfino tatuata il nome. Solo adesso ho capito che non esiste. Adesso ho paura, non voglio neanche sapere chi si nasconde dietro quell'identità falsa". Dunque la lunga telenovela non finisce qui: gli italiani attendono almeno di sapere chi sia la vittima e chi il carnefice.

Leggi tutto