La botola di Caduta Libera si è aperta dopo 88 puntate all’insegna di numeri record. Nicolò Scalfi è stato qualcosa di più di un semplice concorrente. Il ventenne bresciano è diventato una star del quiz serale condotto da Gerry Scotti e non solo per la sua abilità al gioco. Tra una vincita e l’altra il giovane ha stregato una delle ‘avversarie’, Valeria Filippetti, con la quale ha avuto una breve love story.

Re del game show di Canale 5 e al centro del gossip, in pochi hanno lasciato il segno come Nicolò che, nel corso della puntata di questa sera, ha chiuso la sua magnifica cavalcata nel quiz televisivo.

Negli ultimi giorni si erano intensificate le voci relative alla sua possibile uscita di scena (le puntate sono registrate). In molti avevano anticipato che l’avventura di Scalfi a Caduta Libera si sarebbe chiusa nella prima settimana di luglio. Indiscrezioni confermato dall’epilogo della puntata odierna (6 luglio 2019).

'È il campione che ha vinto di più a Caduta Libera'

Gli autori di Caduta Libera hanno riservato una dedica social speciale a Nicolò Scalfi, il campionissimo del game show di Canale 5. “Stasera salutiamo un grande giocatore. È il campione ad aver vinto di più e con più presenze all’attivo nella storia di Caduta Libera”. In sintesi il ventenne, originario di Brescia, lascia il programma portando a casa 651.000 euro ed il record di 88 partecipazioni: “Nicolò chiude la sua avventura a testa alta”.

Nonostante la giovane età Scalfi è già nella storia essendo il terzo concorrente più longevo dei quiz all’italiana.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Anticipazioni Tv

In tanti si erano appassionati alle performance del ‘campioncino, com'era stato ribattezzato, e puntualmente attendevano di vederlo all’opera nel programma pre-serale condotto da Gerry Scotti.

Nicolò Scalfi perde dopo 88 puntate, fatale la domanda sull'opera d'arte

Il 'Messi di Caduta Libera' così si era autodefinito Nicolò Scalfi, tra il serio e il faceto, sul suo profilo Instagram seguito da oltre 93,5 mila follower.

In occasione della sua seconda esperienza nel game show di Canale 5 aveva anche richiamato la sua passione per il Milan paragonandosi a Piatek, l’implacabile bomber polacco del squadra rossonera. Alla fine il bresciano è caduto dopo tre mesi vissuti da protagonista.

A mandarlo fuori giri una domanda sull’opera d’arte esistente più cara al mondo, il Coniglietto” di Jeff Koons. Gerry Scotti non ha nascosto la sua emozione e prima dell’apertura della botola ha manifestato la sua stima per Nicolò Scalfi.

“Non avrei mai volto celebrare questo momento. Di campioni ne ho avuti tanti ma questo ragazzo è il più grande che abbia mai conosciuto nella mia carriera di conduttore televisivo”.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto