Nei giorni scorsi aveva manifestato il desiderio di tornare in tv per raccontare la sua svolta dopo un periodo buio. Sara Tommasi aveva rivolto il suo appello a Barbara D’Urso che non è rimasta insensibile alle parole della show girl originaria di Narni. Quest’ultima ha ripercorso la sua carriera fino a spiazzare la conduttrice con alcune sorprendenti esternazioni nel corso della puntata di ieri sera (13 ottobre) di Live Non è la D'Urso.

Nello specifico l’ex naufraga ha affermato che sarebbe stata costretta ad assumere sostanze stupefacenti. “La droga aveva modificato anche la mia personalità. Ero in balia della gente: non riuscivo a dire no ed a volte faticavo anche a pronunciare il mio nome”.

La Tommasi ha riferito di aver temuto più volte per la sua vita e che sarebbe stata costretta a girare dei film per adulti. “La droga mi ha creato problemi psichici e durante il film mi sentivo male ma loro continuavano a dire che se non giravo mi avrebbero picchiato” - affermazioni forti quelle della starlette umbra che ha sottolineato che in una circostanza un attore avrebbe rifiutato di girare una scena con lei: “Disse che sentiva che stavo per morire e che non mi batteva il cuore”.

Sara Tommasi: 'Vivevo per strada come una barbona'

Dopo anni sulla cresta dell’onda con calendari, reality show (concorrente a L’Isola dei Famosi) e programmi televisivi, Sara Tommasi è entrata in un tunnel dal quale è uscita da qualche anno grazie al prezioso aiuto della famiglia come riferito nel corso della puntata di ieri sera di Live Non è la D’Urso.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Gossip Barbara D'Urso

“Andava tutto bene, stavo facendo una carriera brillante ma poi è cambiato tutto per colpe di amicizie sbagliate” - ha spiegato la trentottenne che ha ricordato di essersi laureata alla Bocconi.

La show girl ha spiegato che la cocaina le ha provocato uno sdoppiamento della personalità. “Soffro di bipolarismo e durante quel periodo ricordo che scappavo di casa e spesso finivo per vivere per strada come una barbona”.

La Tommasi ha spiegato che finiva per fare tutto quello che le veniva chiesto: “Arrivavo anche a togliermi i vestiti”. Dichiarazioni che hanno lasciato senza parole Barbara D’Urso.

'Ora faccio una vita sana ma dovrò assumere farmaci per tutta la vita per il bipolarismo'

Determinante, a questo punto, l’intervento della madre di Sara Tommasi come rimarcato dalla show girl nel corso dell’intervista a Live Non è la D’Urso.

“Ha chiesto un intervento coatto per farmi ricoverare. In quell’occasione è intervenuto anche il sindaco e in ambulanza mi hanno fatto una siringa”. La starlette ha riferito che in quel frangente era incapace di intendere e di volere e di essere rimasta sei mesi in clinica. L’ex naufraga ha aggiunto che in una prima fase non voleva curarsi perché temeva che gli psicofarmaci facessero ingrassare. “Sono scappata ma mia madre mi riportava subito in clinica”.

La Tommasi ha aggiunto che quando si è ripresa ha visto sui giornali tutto quello che aveva fatto. “Mi chiedevo come ne sarei venuta fuori. Ora sto cercando di far ‘ripulire’ alcune immagini presenti su Internet, anche pagando”. La trentottenne umbra ha spiegato di aver faticato a lungo ad uscire di casa perché non si fidava di nessuno e di aver lasciato il fidanzato perché al momento non riesce ad avere relazioni intime.

“Dio mi ha salvato ed ora faccio una vita sana ma dovrò continuare ad assumere farmaci perché il bipolarismo resta per tutta la vita”.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto