Uno, Rocco Siffredi, 55 anni, è il re del cinema a luci rosse. L'altra, Selvaggia Lucarelli, 45 anni, è una nota blogger, opinionista e polemista, sempre pronta a castigare con note al vetriolo i personaggi celebri. Tra i due non sono mancati attriti: ad esempio nel 2014 quando, in un 'gioco' radiofonico ospite a La zanzara, lui la paragonò a un agnellino dietro una corazza aggressiva, preferendole ipoteticamente tra le lenzuola l'allora ministra Maria Elena Boschi, perché considerata una vera tigre dal volto angelico. E lei non la prese bene.

Stavolta, a scatenare addirittura il disgusto della giudice di Ballando sotto le stelle, è stata una confessione estrema tra le tante 'anomale' elargite in tv da Siffredi.

Ospite a Live Non è la D'Urso la scorsa domenica, ha raccontato che, in occasione del funerale di sua madre, avrebbe avuto un rapporto intimo con un'anziana signora.

Aneddoto di Siffredi e reazione social di Lucarelli

Il talk show serale di Barbara D'Urso, partito con una 'moria' di ascolti, dal 28 ottobre cambierà collocazione settimanale spostandosi dalla domenica al lunedì. Intanto, nell'ultima puntata, ancora domenicale, per cercare evidentemente di movimentare l'audience, c'è stata un'escalation di argomenti, dal Gossip al 'piccante': per cominciare, il forfait di Morgan a poche ore dalla diretta, la dieta del 'guru' dell'alimentazione, Adriano Panzironi e la vita poliamorosa del cantante Pupo diviso tra due mogli.

Poi, nella fascia notturna più che serale del talk show, dedicata all'ormai tema fisso della trasgressione, tra gli ospiti c'era il re del mondo a luci rosse, Rocco Siffredi con il figlio Lorenzo, presentato al pubblico in qualità di nuovo regista delle pellicole destinate a un pubblico adulto.

Siffredi, incalzato dalla giornalista Alda D'Eusanio, ha parlato di un episodio accaduto in occasione di un grave lutto familiare.

Dopo il funerale di sua madre, un'amica della mamma e quindi anziana come lei, lo avrebbe invitato a casa sua per un caffè. La signora lo avrebbe invitato a sedersi sulle sue gambe, proprio come faceva da piccolo, e a quel punto sarebbe seguito un incontro ravvicinato con la stessa. Un aneddoto che Siffredi ha raccontato in maniera esplicita e diretta.

"Lei era una vecchietta, amica di mia madre, mi continuava a stringere, io mi sono alzato, non so cosa mi sia successo". Le parole dell'attore e regista a luci rosse hano lasciato i presenti di stucco, a cominciare dalla padrona di casa. "Aiuto. Aiuto. Alda tu non puoi chiedere a lui di raccontare queste cose in televisione. Che ora è?", ha detto D'Urso alla D'Eusania liquidando l'argomento.

L'episodio ha fatto insorgere Selvaggia Lucarelli che, sulla sua pagina Facebook, ha dedicato un post sull'accaduto per denunciare lo squallore dell'episodio riferito da Siffredi, vero o no che sia. "Uno spettacolo osceno", per l'opinionista che già aveva stroncato Barbara D'Urso per la modalità in cui ha intervistato nella precedente puntata l'ex showgirl, Sara Tommasi che soffre di disturbo bipolare.

"Io davvero mi domando come sia possibile che si permetta tutto questo e sia, anzi, accompagnato da risate e comunicati trionfanti", mentre, secondo la blogger, Barbara D'Urso continua a parlare di femminismo.

La replica di Siffredi: 'Missione educativa'

Ieri Rocco Siffredi ha deciso di replicare, sia pure in maniera indiretta, a Selvaggia Lucarelli dal suo profilo Instagram con un post in cui si propone in versione di educatore. Sostiene che da anni cerca di fare informazione ed educazione ai rapporti fisici focalizzando l’attenzione soprattutto sui giovani che nell’era digitale vivono in un mondo sempre più fuori controllo. "Il mondo del cinema per adulti non è il male. È l’informazione che può esserlo se ha, come unico scopo, l’errata rappresentazione della figura femminile", scrive Rocco invitando tutti a non essere ipocriti.

Ma nel post non compare alcun accenno all'aneddoto da molti ritenuto indelicato, inopportuno, volgare.

Di certo, il racconto a tinte forte di Siffredi nella diretta domenicale, non ha risollevato lo share del programma che, se a fine della scorsa stagione aveva toccato punte del 19% grazie al tormentone Prati Caltagirone, in questo primo mese di messa in onda, non ha superato la soglia del 13%, battuto dalla seguitissima fiction di Rai 1, Imma Tataranni Sostituto Procuratore con punte fino a 5 milioni di telespettatori pari al 23.3%. Infine, sulla pagina social di Live Non è la D'urso, molti telespettatori hanno bollato la trasmissione come esempio di tv spazzatura. Tra gli utenti, c'è chi ha annunciato di non volere più seguire il programma perché, se prima era d'intrattenimento al pari di una gradevole rivista di gossip, ora sembra diventato un concentrato di temi e personaggi trash.

Segui la pagina Gossip
Segui
Segui la pagina Barbara D'Urso
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!