Domenica 15 marzo partirà su Rai Uno una nuova fiction: 'Bella da morire'. La protagonista sarà Cristiana Capotondi che vestirà i panni di Eva Contini, un'ispettrice di polizia. Questa fiction avrà il delicato compito di raccontare storie drammatiche di femminicidi, con l'obiettivo di far emergere tutte le sfumature e le sensazioni dei vari casi che verranno analizzati.

Il femminicidio come tema centrale

La nuova fiction è prodotta da Cattleya e sarà diretta alla regia da Andrea Molaioli. Racconterà la storia di Eva che, tornata nel suo paese di origine per aiutare sua sorella, comincerà a lavorare nel commissariato del posto concentrando la sua attenzione sui casi di femminicidio.

Si occuperà quindi di uno dei temi di maggior rilevanza nella nostra società.

La trama della prima puntata

Eva Cantini, una giovane ispettrice di successo, decide di trasferirsi nella sua città di origine, Lagonegro, per aiutare sua sorella Rachele. Rachele Cantini, oltre a dover gestire suo figlio Matteo come madre single, sarà alle prese con un difficile momento della sua vita. Eva viene accolta al commissariato di zona in maniera molto brusca dal Questore Festi. I due cominceranno così inevitabilmente a scontrarsi, soprattutto a causa del carattere duro e spigoloso della donna. Al commissariato arriva poi un uomo, Claudio Scuderi, per denunciare la scomparsa misteriosa di sua figlia Gioia, una aspirante showgirl. Sarà proprio la Contini a prendere a cuore il caso e a convincersi che dietro la comparsa della donna ci sia ben Altro.

Comincerà ad indagare facendone la sua ossessione.

L'esperienza dell'ispettrice al servizio delle donne

L'ispettrice è esperta in casi analoghi e non si lascerà ingannare dalle apparenze: è convinta del fatto che nessuna donna scappi per scelta. Comincerà a lottare pur di dimostrare la fondatezza dei suoi sospetti riuscendo a superare abilmente ogni ostacolo, tanto da convincere anche il Procuratore Capo, Giuditta Doria, ad aprire un'inchiesta sul caso.

Gioia diventerà una vera e propria ossessione per Eva, proprio come tutte le donne che ha cercato e difeso nel corso della sua carriera.

Nelle sue indagini verrà affiancata da un collega di vecchia data, Marco Corvi, che cercherà in ogni modo di seguire i suoi passi. Durante la ricerca della verità, Eva avrà modo anche di lavorare su se stessa. La donna, infatti, cercherà prima di recuperare il rapporto con suo padre e poi proverà a gettarsi alle spalle un doloroso episodio del passato tentando di lasciarsi un po' andare nel rapporto con gli uomini.

Nel corso del tempo stringerà una forte alleanza con altre donne: un magistrato (Lucrezia Lante della Rovere) e un medico legale (Beatrice Cimatti).

L'appuntamento è dunque per domenica 15 marzo su Rai Uno alle 21:25. Andrà in onda per quattro settimane.

Segui la pagina Serie TV
Segui
Segui la pagina Anticipazioni Tv
Segui
Segui la pagina TV Soap
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!