Il primo caso accertato di positività al virus della Juventus è stato quello del difensore Daniele Rugani. Anche la fidanzata del difensore toscano Michela Persico è rimasta contagiata. Nella trasmissione televisiva 'Live - Non è la D'Urso' ha raccontato l'esperienza che ha vissuto dopo averlo scoperto e le sue paure. Come è noto infatti la donna ha rivelato di essere incinta subito dopo essere venuta a conoscenza di aver contratto il virus. Ha avuto paura che il Coronavirus potesse creare problemi alla sua gravidanza. La donna ha infatti dichiarato: "Sono incinta e positiva al virus e sono andata in tilt".

'Daniele aveva presentato i classici sintomi da Coronavirus'

Michela Persico ha poi aggiunto che avrebbe voluto rivelare la sua gravidanza in altre circostanze ma è stato inevitabile che la notizia diventasse di dominio pubblico. Si è poi soffermata anche sulla positività del suo fidanzato Daniele Rugani. A tal riguardo ha dichiarato "Daniele aveva presentato i classici sintomi da Coronavirus e la Juventus ha ritenuto opportuno intervenire". Come sottolineato dalla showgirl sarebbe stata la Juventus a convincerla a fare il tampone. La Persico ha poi raccontato di essere andata nella paura più totale, proprio per cercare di tranquillizzarsi si è voluta confrontare con i suoi genitori. Infine ha lanciato un messaggio di speranza dichiarando "dobbiamo farci forza tutti e combattere questo virus invisibile".

Come è noto, il difensore toscano non è solo giocatore juventino ad essere stato contagiato. Prima il centrocampista francese Blaise Matuidi poi la punta Paulo Dybala tramite i social avevano ufficializzato la loro positività.

Juventus, le positività di Matuidi e Dybala

Di recente la moglie di Blaise Matuidi ha dichiarato che suo marito continuerà la quarantena nonostante siano già passati i 14 giorni che tradizionalmente si attendono in caso di malattia asintomatica.

Anche Paulo Dybala negli ultimi giorni ha voluto dare spazio all'argomento. Ha infatti raccontato gli effetti, sottolineando come dopo cinque minuti di attività fisica riscontrava subito il fiatone. Segno evidente di come il virus colpisca soprattutto la respirazione. Come è noto anche la compagna di Dybala Oriana Sabatini ha contratto il Coronavirus tuttora è in quarantena insieme alla punta della Juventus.

Intanto in Italia sembra sia stato raggiunto il picco dei contagi, questo potrebbe portare ad un graduale miglioramento della situazione. Non è escluso che già da maggio possano riprendere le attività lavorative in fabbrica e possa esserci la riapertura dei locali commerciali. Questo inevitabilmente potrebbe portare alla ripresa degli allenamenti per le società di Serie A.

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la pagina Gossip
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!