Tensioni e dissapori che covavano da mesi sotto la cenere. Poche ore prima di chiudere la sua avventura a La vita in diretta Lorella Cuccarini ha piazzato il coup de théâtre che ha avvelenato il gran finale del talk show pomeridiano di Rai 1 che da lunedì 29 giugno andrà in onda nella sua versione estiva con Andrea Delogu e Marcello Masi alla conduzione. Alberto Matano è finito nel mirino dell'ex ballerina di Fantastico che ha deciso di salutare i suoi compagni di avventura attraverso una lettera resa pubblica dal quotidiano Leggo. Non solo belle parole per un'esperienza professionale del tutto nuova rispetto al suo percorso professionale.

Lorella Cuccarini ha rivolto parole di fuoco al giornalista senza nominarlo direttamente. "C'è una prima volta alla quale non ero preparata", ha esordito l'artista sottolineando che in carriera non si era mai confrontata con l'ego smisurato di un collega di lavoro. "E diciamolo pure con il suo insospettabile maschilismo". Parole che inevitabilmente hanno fatto rumore e provocato la presa di posizione della redazione de La vita in diretta che ha difeso a spada tratta Matano: "Stentiamo ancora a credere alle accuse di maschilismo rivolte ad Alberto".

Lorella Cuccarini: 'Non mi ero mai confrontata con l'ego smisurato di un mio collega'

L'esperienza di Lorella Cuccarini a La vita in diretta si è conclusa con uno scambio di lettere intrise di veleno.

La poliedrica artista si è congedata dal team del programma televisivo di Rai 1 con una lettera inoltrata via email ai 102 collaboratori, come riportato da Leggo. In particolare l'ex ballerina, senza mai menzionarlo, ha dedicato parole di fuoco ad Alberto Matano che ha condotto con lei il talk show.

Senza fare giri di parole, la cinquantaquattrenne romana ha accusato di maschilismo il giornalista che da settembre condurrà da solo La vita in diretta.

"Maschilismo esercitato più o meno sottilmente ma con determinazione", ha chiosato Lorella Cuccarini che ha precisato di non aver mai creduto alle dichiarazioni pubbliche di stima del collega. "Non ci sarebbe certo bisogno della Bruzzone se si volesse ricercare il perché di questo comportamento".

La redazione de La vita in diretta difende Matano: 'Increduli di fronte alle accuse di maschilismo'

Un fiume in piena Lorella Cuccarini che ha aggiunto di ritenersi in ogni caso fortunata perché in tanti anni di carriera non aveva mai conosciuto tali prevaricazioni. "Malgrado tutto è stato bello condividere con voi questi mesi", ha aggiunto l'artista. Parole che inevitabilmente hanno pesato sul clima in studio in occasione della puntata odierna de La vita in diretta con Alberto Matano che ha mostrato una certa freddezza nei confronti dell'ex ballerina. A sostegno del giornalista si è schierata la redazione del talk show di Rai 1 attraverso una lettera diffusa da Dagospia.

"Abbiamo provato smarrimento e incredulità per le tue parole.

Abbiamo vissuto mesi difficili insieme e non ci aspettavamo una conclusione del genere", hanno scritto i collaboratori de La vita in diretta sottolineando che Matano ha saputo valorizzare ogni componente del team e che restano increduli di fronte alle accuse di maschilismo di Lorella Cuccarini.

Segui la pagina Gossip
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!