Assente dai palinsesti americani dallo scorso 14 maggio, Station 19 si appresta a tornare sui teleschermi della ABC con la quarta, attesissima stagione.

Sebbene nessuna fonte ufficiale abbia ancora rilasciato informazioni sulla data del debutto, le prime anticipazioni sulla trama della prossima edizione sono trapelate sul web grazie all'ultima intervista del protagonista maschile: Boris Kodjoe.

L'interprete di Robert Sullivan, intercettato dai microfoni di EOnline, ha infatti offerto una panoramica sulle storyline che verranno affrontate nei nuovi episodi, anticipando che il telefilm affronterà la pandemia da coronavirus.

Anticipazioni Station 19: Covid e disordini civili nella trama della nuova stagione

Come facilmente ipotizzabile Station 19, al pari di Grey's Anatomy, tratterà l'attuale emergenza sanitaria dovuta alla rapida diffusione del coronavirus. Ad annunciarlo è stato Boris Kodjoe che interrogato sulla trama dei prossimi episodi ha anticipato l'imminente arrivo di un clima completamente diverso rispetto alle scorse stagioni. Ecco le parole dell'attore a tal proposito:

"Penso che sia importante raccontare storie vere con le quali identificarsi. Questo è sempre stato un punto di forza di Krista Vernoff e Shonda Rhimes: approfondire la vita reale e il modo in cui le persone vivono le loro paure, le loro speranze e le loro aspirazioni.

Avremo a che fare con un mondo completamente nuovo dominato dal Covid e da disordini civili."

Boris Kodjoe fa una confessione su Robert Sullivan: 'Ci saranno azioni disciplinari'

Continuando con le anticipazioni della quarta stagione di Station 19, l'attenzione Boris Kodjoe si è poi focalizzata sulle prossime vicende che coinvolgeranno il suo personaggio: Robert Sullivan.

Come ormai risaputo, il capo battaglione ha finalmente confessato ai suoi superiori la dipendenza da oppiacei che ha contraddistinto il lungo periodo successivo al grave incidente che lo ha coinvolto.

Se la terza edizione si è conclusa con l'operazione dell'uomo, nei prossimi episodi le conseguenze dei gravi atti di insubordinazione non tarderanno ad arrivare.

Ecco come l'attore ha anticipato la nuova storyline che affronterà il marito di Andy Herrera: "Ci saranno alcune azioni disciplinari a causa di quello che ha fatto. Ci saranno delle conseguenze. Non sono così sicuro di cosa si tratterà, ma sicuramente succederà qualcosa in merito".

In attesa di scoprire quali saranno le conseguenze per Robert Sullivan, le uniche informazioni relative alla messa in onda confermano che il secondo spinoff di Grey's Anatomy andrà in onda il giovedì nello slot delle ore 20, ma vige ancora il più totale riserbo sulla data del debutto.

Segui la pagina Serie TV
Segui
Segui la pagina Anticipazioni Tv
Segui
Segui la pagina Grey's Anatomy
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!