Durante l'ultima puntata del talk show Verissimo, condotto da Silvia Toffanin e andato in onda sabato 26 gennaio 2020, il cantante romano Renato Zero, all'anagrafe Renato Fiacchini, si lascia andare alle confidenze, emozionandosi nel parlare del figlio Roberto: "Ce la metto tutta ad essere padre". L'uomo, che il 30 settembre soffierà 70 candeline e che pochi giorni fa ha criticato duramente il collega Achille Lauro, si confessa sui suoi dubbi e sul profondo senso di inadeguatezza che ogni tanto si fa strada in lui.

Renato Zero vorrebbe fare il padre 'Ma manca sempre qualcosa'

È durante il programma televisivo Verissimo, che l'artista romano ha deciso di ripercorrere i momenti più importanti della sua vita, partendo dalla carriera musicale e arrivando fino alla sua vita privata: Renato Zero, infatti, durante la chiacchierata con Silvia Toffanin, parla del rapporto che ha con il figlio Roberto Anselmi Fiacchini.

Roberto, già ex concorrente dell'Isola dei Famosi, è stato legalmente adottato dal cantante nel 2003, quando avevano rispettivamente 18 e 53 anni: sebbene il cantante sia single, l'adozione è consentita per legge a partire quando il ragazzo raggiunge la maggiore età. "Mio figlio mi chiama 'Pà", inizia a raccontare il cantante e showman italiano, spiegando che, però, in lui permane una sensazione iniqua, comprendendo di non poter realmente colmare l'assenza dei genitori naturali di Roberto.

Renato Zero continua a raccontarsi, scavando nei suoi sentimenti: "Non ci si improvvisa padri", afferma visibilmente dispiaciuto. Secondo lui, infatti, non potrà mai essere in grado di colmare le lacune emotive presenti nell'ex concorrente dell'Isola dei Famosi; forse, afferma il cantante, Roberto potrà riscoprire l'infanzia che non ha potuto vivere solamente attraverso le sue due figlie, affermando visibilmente provato: "Merita tutto quello che non ha avuto".

Roberto Anselmi Fiacchini: chi è

Della vita di Roberto Anselmi Fiacchini, figlio di Renato Zero, prima dell'incontro con l'artista avvenuta nel 2003, si conosce davvero molto poco. Da sempre estremamente riservato sulla sua vita privata, il romano Renato Zero, ha raccontato in qualche occasione di aver adottato Roberto dopo aver ascoltato la sua storia ed esserne rimasto colpito: il giovane, nato nel 1973, infatti, avrebbe perso il padre in giovane età e convissuto con la madre, che era gravemente malata.

Il quarantasettenne è padre di due ragazzine di 15 e 14 anni, nate dal matrimonio con Emanuela Vernaglia, concluso definitivamente nel 2012 dopo vari ripensamenti ed una lunga battaglia legale. Anche se generalmente lontano dal mondo della tv e del Gossip, Roberto Anselmi Fiacchini, ha partecipato ad una edizione dell'Isola dei Famosi nella categoria Figli d'Arte, ancora in onda su Rai2 e condotta da Simona Ventura.

Renato Zero e la gelosia nei confronti delle nipoti

Successivamente alla confessione relativa al suo modo di essere padre, Renato Zero continua la sua intervista chiacchierando delle sue due nipoti ormai adolescenti, Virginia e Ada: si definisce un nonno geloso, evidenziando quanto in fretta siano cresciute diventando ormai due donne adulte.

"Ai ragazzi che si avvicinano dico 'Io so nonno, non t'azzardà", racconta il cantante, distinguendosi con il suo inconfondibile accento romano. Renato, inoltre, ricorda le due adolescenti da bambine quando, insieme a lui, si divertivano al parco giochi tra un giro sullo scivolo, una spinta sulle altalene e l'acquisto di palloncini colorati.

Le ragazze che, come il padre, prendono il cognome del cantante, compaiono spesso nei numerosi scatti pubblicati sul profilo Instagram di Roberto.

Segui la pagina Gossip
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!