Si avvicina la data di Sanremo 2021 che inizierà martedì 2 marzo per concludersi il sabato 6 dello stesso mese. Intanto il direttore artistico dello show, Amadeus, ha confermato come la Rai starebbe pensando di mettere pubblico, cast e cantanti in quarantena su una nave da crociera. Questo affinché gli ospiti siano protetti da possibili contagi da Coronavirus. La "reclusione" dovrebbe iniziare a metà febbraio e durare fino alla fine del festival. Un'ipotesi che, come afferma Laura Costantini di Grand Hotel, potrebbe sembrare bizzarra in apparenza, ma è allo stesso tempo anche quella più vicina alla realtà, al fine di concretizzare l'edizione numero 71 del più importante appuntamento annuale dedicato alla canzone italiana.

Sono mesi che i teatri sono chiusi, tra cui lo stesso teatro Ariston che ospita la kermesse canora da oramai 44 anni.

Sanremo 2021: lo show deve essere svolto in sicurezza

Al momento non è dato sapere cosa deciderà il governo per inizio marzo, ma i lavori per preparare degnamente il festival di Sanremo 2021 sono già in corso e gli organizzatori tengono conto anche del peggiore scenario possibile, ovvero che la situazione dei contagi possa non migliorare. Sempre Grand Hotel fa notare come negli anni precedenti il massimo problema da parte degli addetti ai lavori era la scelta delle vallette, ora però c'è anche la questione della Covid-19 e si lavora affinché lo show sia svolto in sicurezza. Seguitissimo in tv, il festival di Sanremo è solito fare sempre grandi ascolti, tenendo incollati ogni anno circa dieci milioni di telespettatori per cinque appuntamenti serali.

Per Amadeus è impossibile meditare il festival senza pubblico

Negli scorsi mesi, Amadeus ha sottolineato più di una volta che per lui è impossibile pensare a uno show come il festival di Sanremo senza pubblico. Secondo il punto di vista del direttore artistico, svolgere un simile spettacolo dinanzi ad una platea dell'Ariston deserta, non farebbe che alimentare la depressione della popolazione italiana, già provata psicologicamente a causa di un'emergenza sanitaria che ci accompagna dallo scorso febbraio.

Amadeus ha dichiarato che per lui la presenza del pubblico è di grande importanza, altrimenti non sarebbe quella 2021 l'edizione della "rinascita", bensì un Sanremo in balia della Covid-19. Anche Stefano Coletta, direttore di Rai Uno, sposa in pieno quanto affermato da Amadeus.

Quarantena su una nave da crociera

È bene precisare come queste siano ancora ipotesi ora come ora, ma l'idea sarebbe quella di tenere in quarantena pubblico e cast su una nave da crociera affinché si crei una "bolla sicura" da cui ogni sera i protagonisti del festival di Sanremo 2021 possano essere prelevati per essere condotti presso l'Ariston e in seguito tornare subito sulla nave una volta terminata la puntata dello show.

Segui la pagina Coronavirus
Segui
Segui la pagina Festival Sanremo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!