La 71ª edizione del Festival di Sanremo si è conclusa con la vittoria a sorpresa dei Maneskin. La band romana ai microfoni di Rai Radio 2 ha raccontato un retroscena legato a Orietta Berti. Il frontman del gruppo, Damiano, ha spiegato che dietro le quinte dell'Ariston la cantante emiliana, dopo aver sbagliato il nome della band, si è scusata.

La gaffe di Orietta Berti

Intervenuta in collegamento con La Vita in diretta venerdì 5 marzo, Orietta Berti è stata protagonista di una gaffe. Alberto Matano ha chiesto alla 77enne emiliana con quale collega in gara all'Ariston avrebbe voluto duettare.

L'artista ha riposto: "Madame, Ermal Meta e anche i Naziskin". In studio è immediatamente calato il gelo per l'imbarazzo, quindi hanno fatto notare alla cantante che la band romana si chiama Maneskin e non Naziskin.

I Maneskin su Twitter hanno commentato la gaffe con ironia: "Orietta lasciali perdere, non ascoltare le critiche. Il web è cattivo, cantiamo insieme". Nel frattempo, anche Madame ha risposto all'appello della cantante emiliana: "Orietta facciamo un remix".

L'incontro dietro le quinte del Teatro Ariston

Come raccontato dai Maneskin ai microfoni di Rai Radio 2, la gaffe di Orietta Berti non li ha affatto feriti. Al contrario, la band romana ha commentato in modo ironico l'accaduto. Damiano ha raccontato un retroscena sul dietro le quinte.

A quanto pare, Orietta Berti dopo aver commesso la gaffe si è scusata coi cantanti: "In backstage è venuta a scusarsi".

Il frontman Damiano ha poi fatto un'ulteriore precisazione: "Noi non ci eravamo offesi per niente, l'avevamo presa a ridere". Infine i Maneskin si sono complimentati con Berti: "È stata molto gentile".

La vittoria dei Maneskin divide i telespettatori

I Maneskin sono i vincitori della 71ª edizione del Festival di Sanremo. Per la prima volta la kermesse canora ha salutato il trionfo di un gruppo rock. Il podio finale si è completato con il secondo posto di Francesca Michielin e Fedez con il brano "Chiamami per nome", e con il terzo classificato Ermal Meta con "Un milione di cose da dirti".

Sulla pagina ufficiale del Festival di Sanremo la vittoria dei Maneskin ha spaccato l'opinione pubblica. Da un lato c'è chi ha affermato che la band romana non fosse all'altezza di una vittoria di questo tipo, mentre dall'altro c'è chi si è detto favorevole a questo trionfo e ha menzionato la prossima esibizione all'Eurovision Song Contest che quest'anno si terrà in Olanda. Tra i vari commenti non è mancata l'ironia sulla classifica generale che, per ben tre sere consecutive, aveva visto in testa Ermal Meta.

Segui la pagina Festival Sanremo
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!