Ikea e Marriott si sposano per creare una catena di alberghi low cost. Nei prossimi cinque anni in tutta Europa verranno creati 50 nuovi alberghi dai prezzi bassi e poi chissà, l'idea potrebbe rivelarsi quella giusta e quindi il numero di alberghi aumentare e diffondersi anche nel resto del mondo.

Proprio oggi verrà comunicata la strategica alleanza tra i due colossi, come annuncia il Wall Street Journal.

La catena di alberghi si chiamerà Moxy e Ikea investirà inizialmente 500 milioni di dollari ma l'arredamento non sarà prerogativa dell'azienda svedese che penserà semplicemente a proporre nuove tecniche di costruzione per fornire materiali sicuri ma a prezzi bassi.

Il primo albergo nato dall'unione di Ikea e Marriott verrà realizzato proprio in Italia, a Milano, e questo ambizioso progetto vorrebbe riportare la fiducia nelle strutture alberghiere da parte dei giovani, che nell'ultimo periodo hanno un po' tradito le strutture alberghiere tradizionali per rivolgersi a forme di pernottamento più economiche come bed & breakfast o altre soluzioni a basso prezzo e più alla portata degli stipendi medi degli under 30.

Stando alle indiscrezioni filtrate in questi giorni gli alberghi saranno aperti vicino a aeroporti, centri dirigenziali, stazioni ferroviarie e metropolitana, in modo da essere più facilmente raggiungibili da tutti. Le camere potranno essere da un minimo di 130 ad un massimo di 300 e saranno in grado di ospitare un gran numero di persone.

I migliori video del giorno

L'investimento di Ikea mira così a rivalutare il modo di soggiornare dei giovani.