Impianti aperti e buon innevamento a disposizione degli amanti dello sci per il secondo weekend ufficiale della stagione invernale (stagione che in molte località, grazie alla neve caduta a novembre, si è aperta in anticipo rispetto al solito).

Iniziamo da Livigno: in paese ci sono circa 25 cm di neve che diventano 80 sulle pista in quota. Su una disponibilità totale di 12 piste nere, 37 rosse e 29 blu per 115 km totali disponibili per lo sci 90, grazie all’apertura effettiva di 29 impianti di risalita su 31. Rischio di valanghe moderato (livello 2).

Costi degli skipass in tariffa promozionale ancora fino al 20 dicembre: 22 euro per il giornaliero, 44 per i due giorni e 66 per i tre.

Stagione che sta per entrare nel vivo anche sul comprensorio Dolomiti superski: 1200 km di piste su 12 diverse zone sciistiche. La grande estensione dell’area del comprensorio da sì che la situazione neve sia diversa a seconda dei luoghi presi in considerazione: si va dai 15/70 cm di neve farinosa a Cortina d’Ampezzo ai 39/192 della Marmolada, anche questi di neve farinosa; dai 30/60 dell’Alta Badia ai 55 della Val di Fiemme. L’innevamento quindi, pur se non eccezionale, consente di godere appieno di tutte le piste disponibili.

Per questo inizio di stagione i costi degli skipass sul comprensorio Dolomiti Superski sono i seguenti:

42€ per il giornaliero adulti (29€ il junior fino ai 16 anni e 38€ il senior oltre i 65), 82€ per lo skipass su due giorni (57€ il junior e 74€ il senior) e 119€ per i tre giorni (83€ il junior e 107€ il senior).

I migliori video del giorno

Buon avvio di stagione anche per la Via Lattea (anche se qui l’innevamento è sicuramente ancora al di sotto delle aspettative), il comprensorio sciistico della val di Susa, che può contare su 212 piste collegate tra loro e 72 impianti di risalita con un’altezza variabile dai 1380 metri di Cesana ai 2800 del Monte Motta. Gli impianti aperti per questo secondo weekend di dicembre sono 26.

Questi i costi per i differenti skipass disponibili: giornalieri Via Lattea 36€, area Pragelato Banchetta 23€, area Montiluna + Cesana + Claviere 28€, area Montiluna Monginevro 39,5€, Via Lattea internazionale 47€.

Chiudiamo questa carrellata con il comprensorio sciistico della Valle d’Aosta, riunito sotto la denominazione SkiVallée. A disposizione degli sciatori, con un solo skipass, tutti gli impianti della regione, con la possibilità di aggiungere la zona di Zermatt con uno specifico skipass.

Queste le tariffe per lo skipass plurigiornaliero di 3 giorni: 130€ per l’intero, 65€ per i minori di 8 anni (se acquistato insieme ad uno skipass intero è gratuito), 78 € per i junior dagli 8 ai 14 anni, 104€ per i senior.