Si avvicina il Natale e fioccano per gli amanti del genere le occasioni per visitare presepi di ogni genere un po' ovunque nella penisola. In alcuni casi, soprattutto per quanto riguarda i presepi viventi, si tratta di spettacoli di durata limitata, ma in molte città i presepi rimarranno visitabili per tutto il periodo delle feste.



Nell'entroterra di Genova, a Pentema, un vecchio borgo disabitato torna ogni anno in vita grazie ad un presepe rurale in cui le abitazioni ormai in disuso si rianimano con scende di vita contadina: oltre 40 le scene rappresentate.



Sulla riviera romagnola spiagge che d'estate sono frequentate da milioni di turisti, si animano in inverno grazie ai presepi di sabbia:

  • A Rimini in piazzale Boscovich e nella zona di Torre Pedrera dal 12 dicembre al 7 gennaio rimarranno esposti due presepi in sabbia eccezionali, creati da artisti provenienti dall'Italia e dall'estero: il presepe di piazzale Boscovich è visitabile dal lunedì al venerdì dalle 14.30 alle 19.30, mentre nei giorni festivi e prefestivi gli orari sono  9.30 – 12.30; 14.30 – 19.30; 20.30 – 22.00; il presepe  Torre Pedrera è invece visitabile tutti i giorni dalle 9 alle 20 con aperture straordinarie nelle giornate festive fino alle ore 22.
  • Sempre in zona Rimini, a Cervia, al museo del sale, appuntamento con altri due presepi molto particolari: quello dei Salinari e il Presepe di sale. Per entrambi i presenti l'ingresso è gratuito con i seguenti orari: sabato, domenica e festivi dalle ore 15 alle 19; dal 22 dicembre al 6 gennaio tutti i giorni, sempre dalle ore 15 alle 19.
A Roma torna per la 37ma edizione la mostra '100 presepi' che si tiene all'interno delle Sale del Bramante nella Basilica di Santa Maria del Popolo in Piazza del Popolo. Aperta fino all'epifania, la mostra può vantare 183 presepi diversi in esposizione, provenienti da tutto il mondo. La mostra è aperta tutti i giorni dalle 9,30 alle 20 compreso il giorno di Natale. il prezzo del biglietto intero è di 7,50 euro, per gli over 65 6,50 euro, bambini dai 4 ai 10 anni e gruppi con più di 25 persone con prenotazione obbligatoria 5,50 euro, scolaresche 5 euro sempre con prenotazione obbligatoria



Dalla capitale italiana alla capitale mondiale riconosciuta del presepe: a Napoli, aldilà degli artigiani in mostra a San Gregorio Armeno, ci sono anche alcuni presepi viventi da ammirare: 

  • Ad Agerola il 26 e 29 dicembre e il 4 gennaio 200 figuranti metteranno in scena la versione locale della natività
  • A Tricase presepe vivente in piazza San Gennaro nei giorni 25, 26, 28, 29 dicembre 2013 e 1, 4, 5, 6 gennaio 2014 dalle ore 17 alle 20.30. 
  • A Pimonte presepe vivente e mercatini natalizi vanno a braccetto nell'ambito dell'inziativa "Bianco Natale". I giorni deputati sono i seguenti:  14,15,21,22,26,28,29 dicembre 2013 dalle 16 alle 21 e 1,4,5,6, gennaio 2014 dalle 16 alle 21. 
  • A Marano di Napoli, in via Parrocchi 34: "Magie di Natale tra arte e creazioni" e presepe vivente in Grotta San Castrese. Orari: Sabato 14 dicembre 2013 ore 10,00 -13,30 -16,00 -20,00. Domenica 15 dicembre 2013 ore 10,00-13,30 16,00 -20,00
Se Napoli è la capitale del presepio, anche il nord ha numerose e radicate tradizioni, tanto che a Dalmine, in provincia di Bergamo, esiste anche un museo dedicato a questa usanza. Questi gli orari di apertura del museo di via Pesenti 48: tutti i giorni dalle 14  alle 18, domenica e festivi 9-12 e 14-19.



Per i milanesi infine nel foyer dell'Auditorium Testori di Palazzo Lombardia è possibile ammirare alcuni musei provenienti proprio dal museo del presepio di Dalmine, in provincia di Bergamo.