Sciopero 9 dicembre 2013, la mappa dei blocchi sulle autostrade italiane messi in atto fino al momento in cui scriviamo dai manifestanti del movimento dei forconi, che sta mettendo in atto una protesta dura contro l’intero sistema istituzionale italiano.

Lo sciopero del 9 dicembre 2013, indetto dal movimento dei contadini siciliani, era molto temuto dalle forze dell’ordine e dagli esponenti politici perché si preannunciava poco controllabile e soggetto ad infiltrazioni da parte di fazioni che con la protesta pacifica hanno ben poco a che fare.

Nonostante allo sciopero del 9 dicembre 2013 non abbiano partecipato molte sigle sindacali degli autotrasportatori, numerosi blocchi autostradali sono però già stati messi in atto dai manifestanti.

Vediamo nel dettaglio i punti nevralgici del sistema autostradale italiano dove sono in atto blocchi della circolazione.

Sulla autostrada A8 c’è un blocco al chilometro 41, in direzione Varese, mentre sulla autostrada A4 ci sono due manifestazioni in atto, una al chilometro 145 in direzione Torino e l’altra al chilometro 215 in entrambe le direzioni; infine sull’autostrada A1 si segnalano delle code determinate da una aspra manifestazione del movimento dei forconi.

Queste sono per ora i tratti autostradali dove lo sciopero del 9 dicembre 2013 ha prodotto i primi temuti blocchi alla circolazione; vi terremo informati sull’evolversi della situazione, che sembra, almeno per il momento, presentare meno criticità rispetto a quelle che erano le previsioni degli esperti delle forze dell'ordine, che comunque continuano a monitorare le iniziative dei manifestanti.

Ieri intanto molto esponenti politici, tra cui il Ministro alle infrastrutture Lupi, hanno condannato duramente le modalità di protesta previste dagli organizzatori dello sciopero del 9 dicembre 2013, mettendo in risalto il fatto che questa protesta non sembra motivata da problemi reali, ma da strumentalizzazioni politiche.