Sciopero trasporti 16 dicembre 2013 - Continua il momento di scioperi in Italia. Dopo quello dei Forconi che terminerà il prossimo venerdì, lunedì prossimo è in programma uno stop dei mezzi pubblici in molte città italiane. Aderiranno a questo sciopero le organizzazioni sindacali Filt Cgil, Filt Cisl, Uiltrasporti, Ugl Autoferrotranvieri e Faisa per protestare contro il nuovo CCNL, il contratto collettivo nazionale di lavoro. Lo stop dei mezzi pubblici coinvolgerà molte città italiane, in particolare i capoluoghi di regione. A Roma incroceranno le braccia i lavoratori Atac e Roma Tpl, bloccando i servizi pubblici dalle ore 9:00 alle 13:00. Sul sito Atac.it però si possono avere maggiori informazioni su quelle che saranno le modalità della protesta e quali sono i servizi garantiti, o altrimenti si può chiamare il numero 0657003, attivo 24 ore su 24 che darà tutte le info sullo sciopero. 

Sciopero trasporti lunedì 16 dicembre: quattro ore di stop

Andrea Gatto, segretario nazionale Faisa-Cisals, ha commentato così la decisione di indire il nuovo sciopero: ''Si tratta del decimo sciopero perché ancora non abbiamo ricevuto risposte confortanti.

Non è che si decide una mattina di voler lasciare a piedi la gente, ma si deve sapere che il contratto nazionale è scaduto da sei anni''. Nonostante le trattative per cercare di nono procedere con la manifestazione i sindacati hanno confermato lo sciopero per la mattina di lunedì prossimo ed in tutte le città dovrebbe esserci un fermo ai mezzi pubblici di quattro ore.