Con l'anno nuovo, in base ai dati pervenuti nel mese di gennaio dal sito Expatistan, che mette a confronto i prezzi di più di 800 città nel globo, c'è stato un ribaltone per quanto concerne la classifica delle 10 città più care al mondo. Dopo anni di incontrastata egemonia delle città scandinave (Oslo e Copenhagen), su tutte, Londra è diventata la  metropoli più costosa.

Un primato forse non troppo gradito per i londinesi e per i milioni di stranieri, che lavorano nella capitale del Regno Unito. La classifica tiene conto non solo al prezzo dell'affitto, ma bensì al cibo, trasporti, sanità, abbigliamento. In pratica tutte quelle componenti che determinano quotidianamente la vita di una persona.

Nel secondo gradino troviamo proprio Oslo la capitale della Norvegia, dove si apprende particolarmente cara per i beni di prima necessità. Un chilo di pomodori per esempio costa 3,22 euro. In terza posizione Ginevra famosa notoriamente per gli stipendi molto alti, ma in virtù di un costo della vita decisivamente alto. Un affitto mensile nella città svizzera per un alloggio di appena 85 metri quadri, può costare normalmente anche 2700 euro.

Subito dietro il podio un'altra città elvetica, Ginevra. New York (5° posto), è la prima metropoli non europea a essere tra la prima 10 città più care al mondo. La Grande Mela può vantare un prezzo sugli alloggi in molte aree inferiore a quello di Londra, ma eccessivo per il prezzo di farmaci. Un tubetto di dentifricio costa 3,22 euro. Tra le città italiane più onerose in questa speciale classifica Roma è al 39°, sorprendentemente Genova (52°) prima di Milano collocata in 60° posizione.

I migliori video del giorno

Infine su 193 città prese in considerazione, Caracas la capitale del Venezuela è la meno cara al mondo.

 Le 10 città più care al mondo nel 2014

  1. Londra
  2. Oslo
  3. Ginevra
  4. Zurigo
  5. New York
  6. Losanna
  7. Singapore
  8. Parigi
  9. San francisco
  10. Copenhagen