Tre settimane di stop da tutti i voli per l'aeroporto di Orio Al Serio, l'importante hub aereo del nord Italia che è divenuto famoso soprattutto grazie alla larga disponibilità di tratte operate da linee low cost.

A essere toccati sono infatti molti passeggeri Ryanair che, secondo le stime, ammonteranno a 400.000 tra coloro che non potranno prendere l'aero e chi dovrà necessariamente spostarsi su Milano Malpensa. Sono stimabili in altri 100.000 i viaggiatori che non potranno partire o che dovranno cambiare punto di partenza con altre compagnie.

Le date di stop

Per fornire un utile servizio ai viaggiatori segnaliamo che l'aeroporto cesserà ogni attività di volo a partire dal 12 maggio 2014 fino al 1 giugno 2014 (compreso).

Larga parte dei voli sarà dirottato sull'aeroporto lombardo di Milano Malpensa, anche se non sarà possibile recuperare tutte le tratte perse per le tre settimane di chiusura.

I motivi dello stop

Nelle scorse settimane l'aeroporto aveva già subito rallentamenti e disagi relativi ai lavori necessari per ampliare le piste di atterraggio. Saranno inoltre adeguati i servizi a terra e i sottoservizi, per un investimento che raggiungerà la cifra record di 40 milioni di euro.

I lavori di ammodernamento dimostrano che Orio Al Serio ha ormai raggiunto un'importanza strategica a livello nazionale ed europeo, costituendo uno dei fiori all'occhiello della rete degli aeroporti italiani. Dal 2 giugno si tornerà a decollare, giusto in tempo per l'avvio della stagione estiva.